Come ritrovare se stessi in una società malata

COME RITROVARE SE STESSI

In questo articolo comprenderai la natura della società in cui vivi, cosa ti distrae, cosa ti fa vivere una vita mediocre e come ritrovare se stessi e la propria autenticità.

Raccomandazioni prima della lettura:

  1.  Questo articolo produce un bel pò di confusione, lascia che sia, poichè in realtà la confusione è il primo passo verso la realizzazione di sè.
  2. Non pensare in bianco e nero. La verità è sempre in mezzo quindi non pensare che dovrai smettere immediatamente di fare le cose che fai quotidianamente e passare all’opposto nelle tue azioni. La consapevolezza dell’esistenza delle cose che sto per dirti basta in un primo momento.
  3.  Il cambiamento avviene gradualmente, quindi non ti preoccupare. Quello che puoi fare è prometterti di ripulire la tua vita passo dopo passo.
  4. Non incolpare il mondo per le tue tragedie e le trappole in cui sei caduto sin’ora. Questo non è un articolo sulle cospirazioni.
  5.  Questo articolo serve principalmente ad aprire i tuoi occhi al mondo che ti circonda.

Se per te va bene, cominciamo.

Innanzitutto dobbiamo comprendere in quale società viviamo, qual’è la struttura principale e rendere chiaro nella nostra mente in che situazione stiamo vivendo la nostra vita.

capitalismoViviamo in occidente, tutta quella parte del globo che sta sotto le ali del capitalismo, del moderno capitalismo.

La società di oggi fonda le sue basi nel business delle grandi corporation che delineano gli stili, gli usi ed i costumi di tutti noi, a meno che tu stia vivendo in corea del nord, cosa molto difficile perché non potresti leggermi in questo momento.

In questo sistema governato dal business tutti gli aspetti della società sono influenzati dal profitto e dal potere. La società non è altro che un sistema architettato e strutturato per intrappolare il nostro vero sè e intrattenere il nostro ego con metodi molto efficaci e duraturi nel tempo.

Ma cosa succede nella realtà?

I leader delle più grandi corporation spendono la loro intera vita ad architettare sistemi per intrappolare l’essere umano nelle dinamiche di acquisto di beni e servizi fino a modificarne le vite, le idee, le opinioni e persino le emozioni.

Da una parte questi grandi leader mondiali sono molto intelligenti, preparati e gran lavoratori. Spendono tutto il loro tempo nella ricerca e sviluppo di nuovi metodi ed è lodevole il loro impegno e disciplina.

la tua ignoranza è il loro potereD’altra parte reagiscono ai più bassi istinti terrestri ed ergono le loro conquiste sull’ignoranza. Gli obiettivi di costoro non sono altro che potere, profitto e puro egoismo individualista. Attenzione: non li sto giudicando come colpevoli e facenti parte di una setta di diavoli che vogliono governare la terra. Loro, come il 99% dei terrestri reagiscono agli istinti egoici primitivi, ma mettendoci più lavoro ed impegno degli altri, diventano leader degli addormentati.

D’altronde, chi potrebbe essere a capo degli addormentati, se non un altro addormentato?

Pochissimi business offrono beni e servizi per l’innalzamento della coscienza e per la realizzazione personale. La quasi totalità del mercato mondiale reagisce alle dinamiche dell’ignoranza e della superficialità, offrendo prodotti e servizi per la “bassa coscienza” e l’addormentamento.

Ma perché mi serve sapere tutto questo per ritrovare me stesso?

Se vogliamo ritrovare noi stessi dobbiamo conoscere innanzitutto la situazione che viviamo tutt’ora, altrimenti non potremmo mai creare una strategia valida alla nostra realizzazione personale.

E’ di fondamentale importanza prendere atto di come gira il mondo ed averne una chiara idea per smettere di prenderlo nel culo e cominciare ad aprire gli occhi.

Ti sarai accorto come la tua attenzione sia la merce di scambio dei business di oggi. I tuoi occhi sono la più importante risorsa poiché senza la tua attenzione i business non vendono e falliscono.marketing moderno

Per questo oggi le pubblicità sono ovunque e prendono le forme più disparate. Sono efficaci, programmate alla perfezione e ti offrono nei momenti più decisivi, una grande varietà di soluzioni fatte apposta per te.

E’ in atto una guerra vera e propria per la tua attenzione, una guerra che dura da tantissimi anni. Siamo nati in questa guerra, viviamo la guerra ogni giorno e molto probabilmente sia te che io moriremo in questa guerra.

Il 90% della gente non è consapevole che questa guerra esista e finiscono per morire come prede inconsapevoli del mondo che le circonda. Per questo hai bisogno di venire a conoscenza di cosa succede per poter ritrovare te stesso.

Iscriviti alla newsletter e scarica il questionario per conoscere te stesso.

Sei ancora in trappola.

the chimp paradoxIl lavoro principale delle più grandi corporation è quello di sfruttare la parte più inconsapevole della nostra mente. Quella parte più primitiva e legata ai bisogni basilari della vita. La scimmia che c’è dentro di noi.

Non lo dico in offesa alle scimmie, per carità, ma è solo per farti capire di cosa sto parlando.

Quella parte di noi che non reagisce agli stimoli della parte frontale della corteccia celebrale. La scimmia inconsapevole del presente piena di bisogni e di desideri.

Ego che alimenta ego. Tutto qui. Chi sta in alto (centrato sul proprio ego) non fa altro che capitalizzare profitti sulla massa (centrata sul proprio ego)
Non è una barzelletta e lo sappiamo molto bene.

Quali sono alcune di queste trappole per la scimmia dentro di noi?

  • Zucchero, sale e grassi. Le “nuove” droghe legalizzate. Nuove tra virgolette perché esistono in grande quantità in tutti i cibi che compriamo al supermercato già da tanti anni.
  • Sesso. Non credo di dover aggiungere nulla. Pensiamo al sesso tanto, troppo durante il giorno. Lo vogliamo e lo sogniamo spesso durante la giornata.
  •  Status e potere. Se studiamo le scimmie vedremo come tutta la loro vita giri attorno all’ottenimento di uno status più alto. Predominare un altro essere umano è tra gli istinti più scimmieschi che possiamo avere. Sapere di essere in cima alla scaletta del pollaio e poter cagare in testa alle altre galline ci fa sentire potenti, anche se, alla fine siam sempre galline che beccano.
  • Il gioco ed il divertimento. Si, ci piace proprio essere stimolati, essere intrattenuti da programmi demenziali e tribune elettorali, come diceva il caro Battiato. Sappiamo bene quanti soldi sono investiti nell’industria del divertimento, dei videogiochi, dei programmi televisivi. Alla fin fine, se divertiti, rimaniamo calmi ed obbedienti.
  • Validazione. Quanto è bello quanto gli amici validano una nostra idea, un nostro pensiero, una nostra attività. Cerchiamo conferma ovunque e la società riversa in questo bagno di validazione ed ogni giorno vengono distribuite ricompense come si fa quando si addestrano i cani.
  • Sicurezza e comfort. Di questo argomento potrei farne un blog intero. La spasmodica ricerca della sicurezza è alla base di troppe strategie di marketing. Tutti pronti a donare la sicurezza per te e la tua famiglia. In realtà sappiamo bene che la sicurezza è un’illusione e la zona di comfort è una prigione senza sbarre.
  • Amore. Non parlo del vero amore, quello alto, quello senza dipendenza e bisogno. La maggior parte degli esseri umani non l’ha mai provato. L’amore della scimmia poggia sul bisogno nevrotico dell’altra persona per dimenticare tutti i propri problemi. La dipendenza nasce per l’incapacità di essere individui innamorati di se stessi, in pace con se stessi. L’amore scimmiesco vuol dire scappare dal proprio sè attaccandosi al partner come un gatto attaccato ai coglioni.
  • Vanità. Mi pare ovvio e scontato con quale chiarezza la gran parte del mercato voglia renderti più bello e appariscente. Il tuo ego vuole luccicare come un diamante. La nostra personalità si gonfia come un palloncino all’elio e abbocca alle banali esche del marketing moderno.
  • Gossip. La scimmia ama parlare di gossip. Chi ha sposato chi… chi parla male di chi.. All’ego piace sapere chi sta pomiciando con chi e chat chat chat… spettegolare come le più stereotipate vecchiette sedute al lato di una strada di paese.

Hey! Ti va di lasciare un mi piace ad Expanda prima di continuare? Grazie!!

Cominci a vedere come la società non ti aiuti a ritrovare te stesso?

Queste sono solo alcune delle parti “scimmia” della nostra mente. L’intero mercato ti provoca ogni giorno perché a conoscenza del fatto che è molto difficile controllare questi meccanismi all’intero della tua mente.cap

Ogni servizio e prodotto sul mercato stimola almeno uno di questi meccanismi, accompagnando la tua mano al portafoglio, giorno dopo giorno.

Questi meccanismi fanno parte della scimmia, della coscienza più terricola e addormentata.

Ribadisco il fatto che poche, pochissime società al mondo risaltano la parte più alta di te e ti aiutano a progredire nella tua evoluzione. Siine consapevole.

Fai attenzione a queste 25 cose

Questa lista riassume brevemente tutti i modi che ha la società di picchiartelo nel di dietro. Molte cose ti sembreranno banali, altre discutibili, ma ti chiedo, malgrado ciò, di proseguire nella lettura.

Andiamo!

  1. Cibo. Tutta l’industria del cibo è creata per massimizzare i profitti e renderti debole. Ricorda che sei quello che mangi. Ristorante e supermercati hanno il solo scopo di creare profitto, della tua salute non gli interessa molto.
  2. Alcool e droghe. Palese, ovvio.
  3. Industria farmaceutica. Ad ogni problema una soluzione in pillola. L’industria con i clienti più fidelizzati di sempre.
  4. Educazione scolastica. Far parte delle migliori scuole, le più prestigiose le più rinomate. “mio figlio fa la bocconi” diceva quella povera scimmia.
  5. Celebrità. Seguire celebrità, leggere giornali di gossip (si anche quelle dal dottore) e sognare la loro stessa vita di cristallo.
  6. Libri. Ci sono molti bei libri la fuori, ma i più venduti sono i libri “perditempo”. I polizieschi, i gialli, le storie fantasy. Tutti in risposta dei tuoi bisogni scimmieschi di intrattenimento e distrazione.
  7. Videogiochi. Dobbiamo parlarne? L’intera industria dei videogiochi fa scattare la scimmia in noi servendoci il migliore intrattenimento da addormentamento.
  8. Programmi tv. Game of thrones? Dexter? CSI? Dr House? quale programma ti piace di più? La video-droga più comune: scimmie creatrici di show in cui scimmie ammazzano, curano, si innamorano di altre scimmie.
  9. Telegiornali. Non mi sento di aggiungere niente a riguardo.
  10. Social media. Scimmie che chattano con altre scimmie. Ego che sfama ego. Tutti quei memes di cui ridiamo ogni giorno, tutte chiacchiere scimmiesche.
  11. Porno. Scimmie in una cella che si fanno una sega. (immagine brutta, lo so… )
  12. Shopping, fashion. Indossare i vestiti più cool, apparire agli occhi degli amici. Sfoggiare l’ultima borsetta o l’ultimo paio di occhiali alla moda. Tutto per far parte del gruppo, del branco. Chi è la scimmia più alla moda
  13. Tecnologia. Tutti i gadget, gli ultimi accessori tecnologici. l’ultimo i-phone, le cuffie più trendy, l’ultimo drone… tutti accessori per scimmie.
  14. Carte di credito, mutui, finanziamenti. L’intero mercato si basa su questo. Prima il frigo, poi la tv, poi la macchina e la casa non sono altro che le sbarre della gabbia delle scimmie.
  15. Discoteche. lo zoo delle scimmie, paghi ed entri nella tua gabbia. Ti prendi una pasta e scendi nel più profondo stato di addormentamento.
  16. Auto e moto. Per quale diavolo di motivo sogniamo l’auto più cool, la lamborghini, la bmw, l’audi S, il ferrari california… Puro desiderio scimmiesco.
  17. Vacanze, ferie. Un mercato impressionante. Natale, ferie estive, san valentino e chi più ne ha più ne metta. Spendiamo 1/2 stipendi per assaporare un pizzico di vita vera. Cosa sono le ferie se non l’uscita di galera temporanea?
  18. Politica. Non ti viene da ridere? Quando guardo un dibattito politico, che sia tra veri politici e non, vedo due scimmie, dentro le loro gabbie, faccia faccia, lanciarsi merda l’un l’altro. Ecco cos’è la politica.
  19. Religione. Scimmie vestite con abiti lunghi e prosperosi che dicono ad altre scimmie come vivere la propria vita. Un disastro sin dall’inizio. Bisogna rendergli atto comunque della capacità di aver creato un impero cosi vasto e potente che dura da secoli e sicuramente durerà ancora per molto tempo.
  20. Matrimonio. Il matrimonio moderno cos’è se non l’accomunamento di due scimmie che invece di andare alla ricerca di se stesse individualmente, si pigliano e si incatenano con una fede ed un contratto che li lega alle sbarre della stessa gabbia. Il matrimonio sacro è tutt’altra cosa.
  21. Romanticismo. Tutti quei cuoricini, quelle risatine, quelle carezze che non sono altro che richieste di prendersi di cura di noi. Credi di stare innamorandoti, in realtà hai trovato la persona giusta che ti faccia dimenticare dei tuoi problemi e dei tuoi pensieri.
  22. Famiglia. la famiglia moderna è una serie di buoni costumi, di belle parole, di falso rispetto che mantengono nella stessa gabbia un gruppo di mal funzionanti scimmie.
  23. Carriera. Il lavoro dipendente, le 8 ore giornaliere, le 40 ore settimanali. Pura scimmiaggine. Scimmie che timbrano il cartellino ogni giorno ed inconsapevoli delle loro azioni e dell’impatto che ha il loro lavoro nel mondo, reagiscono alla vita come mere macchine programmate.
  24. La borsa. Cosa c’è di più scimmiesco di tutti quegli uomini e donne che lavorano tutti i giorni al nulla. Vendono e scambiano aria, non apportano alcun valore al mondo. Si vestono con i loro vestiti da pinguino, le loro auto lucide e si chiudono, anche loro in ufficio a battere numeri, a lavorare da macchine inconsapevoli.
  25. Sport. Quanta inconsapevolezza nello sport moderno. Scimmie che tifano per altre scimmie. Parlando del calcio in Italia vengono i brividi nel vedere l’inconsapevolezza di queste scimmie che nel loro unico giorno di libertà decidono di guardare uno schermo e vedere altri giocare e divertirsi, per poi berci sopra, litigare e conversare a riguardo per le ore restanti della giornata.

Voglio che tu sappia che questa lista di cose non sono sbagliate di per sé. Non ti sto vietando di guardare un film, di avere sesso o di investire in borsa. Ti sto solo suggerendo di essere consapevole che la vita vera centra poco con le cose citate sopra.

Riflettiamoci su… quanti anni abbiamo perso intrappolati in queste gabbia per scimmie. Quanti anni? 5, 10, 20, 30?
Capisci ora perchè è importante diventare consapevoli della prigione in cui ti ritrovi.

Non smettere di leggere, dammi ancora qualche minuto…

Adesso la tua reazione dovrebbe essere abbastanza controversa. Ti starai dicendo quanto, comunque, ti piaccia svaccarti nel divano a guardare game of thrones o quanto la tua macchina nuova sia una figata o quanto è stato uno spettacolo la nottata di sesso della scorsa settimana.

Voglio che tu sappia che non ti sto parlando dall’alto di un piedistallo. Anche io che scrivo spesso cado in alcune di queste trappole.

Il mio percorso mi ha visto, comunque, uscire da tante di queste gabbie della mente e devo dire che non è stato facile.

Quello che voglio far scaturire in te è un senso di consapevolezza.

Ti accorgi di cosa succede attorno a te?
Cominci a vedere le sbarre della gabbia in cui sei nato?

Comprendi come il mondo del business, del progresso, del profitto sia stato creato per nasconderti la verità? Comprendi come i mercati mondiali non hanno nessun interesse a vederti risvegliato, realizzato, felice e serenamente te stesso?
Siamo d’accordo che tutto ciò che la società moderna ti rifila, serve ad avere più cose e a rimanere sempre pieno di cose da fare?

simbolo illuminatiNon ti sto parlando di cospirazioni, di illuminati e di altre balle del genere. Niente di tutto questo. In realtà tutto fonda le sue radici nell’ignoranza e nella mancanza di conoscenza di come la vita dovrebbe essere. L’ignoranza che si è propagata nel corso dei secoli ha creato il mondo che viviamo tutt’ora.

 

Come smettere d’esser scimmie e ritrovare se stessi?

Se è vero che siamo inconsapevoli per grandi parti della nostra vita, è anche vero che dentro di noi c’è una il duro lavorocoscienza più alta e tutto il nostro lavoro deve essere diretto a riscoprire questa parte e a sentirla nuovamente all’interno di noi.

Se siamo scimmie, a volte, lo siamo per scappare dal vero
lavoro interiore. Siamo scimmie perché è più semplice. Non dobbiamo lavorare molto per essere scimmie. Siamo distratti da quello che veramente è la nostra vita. Non ricordiamo quanto la vita sia corta e che un giorno moriremo. Siamo distratti dalla realtà del mondo che ci circonda.

La verità è che per ritrovare se stessi bisogna lavorare duro e lasciare andare, uscire da tutte queste gabbie della nostra mente.

Ci vuole molto coraggio per lavorare in questo senso. Questo è il motivo per il quale il 90% delle persone vive in uno stato scimmiesco, di bassa coscienza. Ci vuole coraggio per non far parte del gruppo, soprattutto perché una volta cominciato questo lavoro interiore ti verrà puntato il dito contro.

Sarai visto come diverso, come strano, persino come un pò matto. Come potresti non esserlo agli occhi delle scimmie che ti stanno attorno? Per questo motivo ci vuole molto lavoro emozionale. Devi avere il coraggio di non piacere agli altri e di lasciare andare molte delle persone che conosci tutt’ora. Se vuoi ritrovare te stesso sai che quello che sto dicendo è vero, proprio perché è difficile da fare.

Cosa ti aspettavi??

cosa ti aspettavi?Se avevi cominciato a leggere questo articolo con l’obiettivo di trovare una nuova pillola magica che ti avrebbe fatto illuminare istantaneamente o fatto aprire il terzo occhio hai capito di essere nel posto sbagliato.

Ma non ti preoccupare…

Il lavoro che puoi fare oggi è comunque molto più facile che in passato. Oggi viviamo in una società abbastanza libera, anzi, la più libera dall’alba dei tempi. Non vorrei vivere in un periodo storico diverso da questo.

Hai tantissimi strumenti per espandere la tua conoscenza e consapevolezza e realizzare te stesso. Il blog che stai leggendo fonda il suo lavoro proprio su questo.

Cosa fare attivamente per ritrovare se stessi?

prenditi una pausaUn consiglio che posso darti e che prendo direttamente da colui che mi ha ispirato alla stesura di questo articolo è quello di prenderti una pausa.

Prenditi una pausa di una settimana, affitta una stanza fuori città, magari nel verde della natura. Fallo da solo, in completa autonomia e senza nessuna delle distrazioni della moderna società.

Spegni cellulare, computer, lascia a casa la macchina, allontanati da famiglia, amici, ragazza/o e prova a stare una settimana a non fare niente, a riflettere sulla tua vita, sulla tua situazione.

Vedrai quanto tutte le tue parti scimmiesche verranno a galla, quanto ti spingeranno a tornare a casa e a riprendere a correre nella ruota del criceto.

Fai una promessa a te stesso in quei giorni. Limita qualsiasi uso di sostanze, cerca di bere solo acqua e di meditare se ti è possibile. Ascolta la natura e pensa alla velocità della vita, a come passa in fretta e a quanto non ci sia tempo da sprecare.

Fallo e vedrai quanto ti sarà di aiuto.

Se ci riuscirai, quello sarà il momento dal quale partirà il tuo percorso di realizzazione di te stesso.

Iscriviti alla newsletter e scarica il questionario per conoscere te stesso.

 

Devid.

Scarica il questionario per conoscere te stesso

e ricevi gli ultimi video di Expanda