Come raggiungere l’illuminazione spirituale: Garcia dentro il sogno

illuminazione spirituale

In questo articolo tratto dal discorso di Salvatore Brizzi: Garcia dentro il sogno cerchiamo di affrontare il concetto di illuminazione spirituale raccontando la storia di Felipe Garcia.

Immagina di addormentarti e di sognare di essere un personaggio all’interno del tuo sogno.

Tu stai dormendo disteso nel tuo letto, ma all’interno del sogno ti chiami Felipe Garcia, un ispanico che possiede una tabaccheria e vive con la propria moglie ed i propri figli.

Ad un certo punto la sua attività va in crisi, di conseguenza anche lui va in crisi.

Garcia allora comincia ad interessarsi di crescita personale, comincia a farsi domande, a leggere libri, a fare corsi, ad iscriversi ad associazioni spirituali per capire quale sia la reale situazione e per trovare delle soluzioni.

Dopo qualche tempo, Garcia, grazie ai suoi studi, arriva alla conclusione che la realtà che sta vivendo è illusoria.

Felipe non capisce e và da diversi maestri spirituali che gli dicono:

“La tua situazione economica, la crisi che stai vivendo non è reale. La situazione che apparentemente stai vivendo, è illusoria ed in realtà non esiste. Se fossi sveglio vedresti la situazione completamente diversa, per come realmente è.”

Garcia si convince quindi che questa sia la verità. Si convince di essere all’interno di un sogno.

L’obiettivo di Garcia quindi, è quello di svegliarsi da questo sogno.

Come risvegliarsi dal sogno

illuminazione spiritualeQuindi, se dentro ad un sogno, cosa può fare per svegliarsi?

Esatto….. proprio niente.

In realtà, colui che si deve svegliare non è Garcia, ma colui che sta sognando Garcia, il sognatore.

Ed ecco il paradosso. Garcia sa di essere un sogno, ma non può fare niente per svegliare colui che lo ha prodotto, cioè il sognatore.

Cosi, seppur lui sappia di essere un sogno, pensa di essere sveglio.

Garcia percepisce tutte le cose e le persone come esterne a lui, anche se fa tutto parte della stessa cosa. Tutto è fatto della stessa sostanza, il sogno, che è la mente del sognatore.

Se riesci a sentire le tue emozioni, non sei lontano dal corpo interiore radioso che sta sotto. Se invece resti prevalentemente nella tua testa, la distanza è di gran lunga maggiore, e hai bisogno di portare consapevolezza nel corpo emotivo prima di poter raggiungere il corpo interiore.

Eckhart Tolle

Quando il sognatore sogna, crea tutto il sogno.

Crea il paesaggio, tutte le persone e le cose del sogno, ma si identifica solo con Garcia. Solo con 1 persona all’interno del sogno.

Non sa cosa stia pensando la moglie o i figli e se una macchina sta per investirlo, ha paura, come se quella macchina fosse una cosa esterna a lui, anche se è lui stesso a creare l’intero sogno con la propria mente.

Come è possibile quindi, che il sognatore si identifichi solo con 1 punto di vista all’interno di un sogno che ha interamente creato?

Questo è il mistero, il miracolo.

Da addormentato a illuminato

La tua vita è il sogno di Garcia.

Tu credi di avere una tabaccheria, una moglie e dei figli esterni a te.

All’interno del sogno hai amici e nemici e vedi le cose solo dal tuo punto di vista illuminazione spiritualeanche se l’intero sogno è creato da qualcosa di più grande di te, che ti sta sognando.

L’abbiamo chiamato sè superiore o coscienza, quella intelligenza universale che sta dietro di te e che crea il sogno, la vita che pensi di stare vivendo consciamente.

Viviamo un sogno nel quale ci identifichiamo solo con un corpo, il nostro, senza tenere conto che tutto il resto della nostra esperienza, fa parte allo stesso modo di noi, dell stesso sogno, creato dalla coscienza superiore.

Vale a dire che la realtà che stai vivendo è una mera illusione. E’ reale per il tuo corpo fisico, ma nella realtà, è un sogno e tu ne stai facendo parte.

Il passaggio dall’essere sognato, all’essere sognatore, è quello che chiamiamo risveglio, illuminazione.

Iscriviti alla newsletter e scarica il questionario per conoscere te stesso.

Cos’è l’illuminazione spirituale

illuminazione spiritualeNon c’è modo di capire con la nostra mente che cosa voglia dire sentirsi quel sè superiore, la coscienza.

L’illuminazione è un’esperienza che non può essere comunicata, ma solo sentita e provata.

Quello che dobbiamo afferrare è che questo passaggio da sognato a sognatore è un atto intuitivo, cioè non può essere compiuto da Garcia.

Se ti trovi all’interno del sogno, non puoi svegliarti.

Il nostro compito quindi è di osservare semplicemente quello che è il sogno, per capirne gli schemi e per viverlo nella maniera migliore, aiutandoci con tutti gli strumenti di risveglio come la meditazione, per aiutare il sognatore a svegliarsi dal sogno ed a prendere il suo punto di vista.

Ma questa cosa non può essere raggiunta, non è un obiettivo, ma bensi una realizzazione, un intuizione, un lampo di comprensione profonda che ci fa scivolare in un altra dimensione.

Per raggiungere l’illuminazione quindi, è necessario un lavoro costante e disciplinato di osservazione del sogno che ognuno di noi crede di vivere, cercando di allacciarsi sempre di più al nostro vero sè, di cui tutti e tutto, indistintamente, è fatto.

Ti è piaciuto l’articolo? Se ti và, clicca su “mi piace” qua sotto per aiutarmi a divulgare queste conoscenza a più persone. C’è n’è molto bisogno, non credi? Grazie!


Iscriviti alla newsletter e scarica il questionario per conoscere te stesso.

Scarica il questionario per conoscere te stesso

e ricevi gli ultimi video di Expanda