Meditazione: la guida definitiva

Ultima modifica: 2017-05-18 18:17 - Autore: Devid

meditazione: la guida definitiva

In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie per cominciare a meditare da oggi stesso ed in più molte risorse utili che ho raccolto lungo questi anni di meditazione.

Sono Devid e pratico la meditazione da qualche anno. E’ diventata un’abitudine come quella di lavare i denti, ma a differenza di lavare i denti, meditare ogni giorno mi fa scendere un pò più dentro di me, incontrando nuovi stati del mio essere che non conoscevo.

La pratica costante mi ha dato e mi da tanto. In questa guida vorrei esporti tutto quello che so sull’argomento e tante risorse utili che possono aiutarti in questo lungo ma stupendo percorso.

Prima di iniziare però vorrei assicurarti che sono consapevole di quanto pallosomeditazione sia fare cose che non ti portano risultati immediati.

Lo so che, non vedere l’impatto subito, ti fa passare la voglia di fare qualunque cosa.

Devo però dirti la verità e voglio che tu sappia che questa verità vale per qulunque cosa al mondo ed in ogni circostanza.

La verità è che “i risultati arrivano sempre con lo sforzo, con la costanza, la pazienza e la perseveranza” e sono sicuro che questo lo sai già, perchè ci sei dovuto passare attraverso molte volte.

Quindi, stai con me!

Non lasciare che la tua mente smetta di voler fare. Qualunque cosa succeda tu continua ed i risultati arriveranno.

Ma passiamo al dunque, questa guida è un pò lunga, ma ti assicuro che ne vale la pena.

E’ la migliore guida che io abbia fatto sin’ora poichè piena zeppa di utili risorse, quindi, se vorrai, aiutami a condividerla in giro. Mi faresti un grosso piacere.

Se ti va di aiutarmi, clicca sul mi piace qua sotto. Ti costa un secondo, ma fa una grande differenza per me!

Meditare: significato

La meditazione è l’abilità di essere presenti, consapevoli di ciò che si sta facendo e di dove si è, senza reagire ed essere controllati da quello che succede attorno a noi.

Lo so che ti hanno sempre detto che la meditazione è una pratica. Un po’ come la corsa, lo yoga o il pilates.

Al contrario, la meditazione è uno stato della mente, è qualcosa che tutti noi abbiamo naturalmente, ma che sentiamo di più se lo pratichiamo giornalmente.

Cosa vuol dire meditare

Ogni qualvolta sei consapevole di quello che stai provando con i tuoi sensi o del tuo stato mentale (pensieri ed emozioni), sei in uno stato meditativo.

Le recenti ricerche in fisica quantistica, medicina, psichiatria e psicologia non fanno altro che sottolineare quanti benefici ha la meditazione e come sia capace di modificare la struttura del nostro cervello.

Perchè meditare?

Chiunque può fare meditazione.

Non ci sono barriere. Non importa se sei vecchio, qual è la tua capacità fisica, se sei religioso o no…

La consapevolezza non è un bene per pochi.

È familiare a noi perché è quello che già facciamo, come siamo già. Nel corso della storia, però, ha preso tanti nomi e tante forme.

Per questo motivo ci appare come un nuovo concetto.

Abbiamo già tutti la capacità di essere presenti, e non richiede di cambiare chi siamo.

Possiamo coltivare queste qualità con delle pratiche scientificamente provate e vederne i benefici nella nostra vita.

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.

I benefici scientifici della meditazione

Molti scienziati si sono sempre chiesti quali fossero i reali benefici della meditazione sul nostro corpo e soprattutto a livello del cervello.

Cosi, negli ultimi 15 anni, molti scienziati e neurologi testano il cervello di coloro che meditano, cosi da produrre delle prove evidenti a sostegno dei benefici della meditazione.

Pensa che un dottore in particolare, il dottor Josipovic, dal 2008 scannerizza il cervello di monaci buddisti, abituati a meditare per 8 ore al giorno da 40 anni.

Lo scanner segue il flusso sanguigno all’interno delle teste dei monaci mentre meditano.

Josipovic dice che spera di scoprire come alcuni monaci realizzano uno stato di “nondualità” o “unità” con il mondo.

In pratica, quella sensazione di esserci e di sapere, che solo un contatto completo con la propria coscienza, può rivelare.

“Una cosa che la meditazione fa per coloro che la praticano molto è che coltiva competenze attentive”, dice il dottor Josipovic, aggiungendo che tali abilità portano il monaco a vivere una vita più serena ed in pace con se stesso.

Le ricerche scientifiche sulla meditazione hanno dimostrato come l’attenta osservazione e la pratica cambino fisicamente le connessioni neurali, consentendoci di cambiare la nostra vita, il nostro corpo, la nostra mente. Ti consiglio, a proposito, il dvd “Riprogramma il tuo cervello” di Joe Dispenza grazie al quale puoi fare tue delle conoscenze che hanno ancora in pochi.

L’incremento dell’uso della meditazione sul lavoro e a scuola ha produce dei risultati incredbili.

Pensa che un impianto chimico di Detroit ha pubblicato, dopo 3 anni, i risultati dell’attuazione della pratica di meditazione all’interno della propria azienda:

  • L’assenteismo è diminuito dell’85%
  • La produttività è aumentata del 120%
  • Gli infortuni sono diminuiti del 70%
  • Gli utili sono aumentati del 520%

La frequenza cardiaca, la respirazione, la pressione sanguigna e il consumo di ossigeno sono tutti diminuiti.

E’ ovvio che di conseguenza, coloro che meditano sono meno ansiosi e nervosi,meditazione più indipendenti e autosufficienti

Il 75% degli insonni che hanno iniziato un programma di meditazione quotidiano sono in grado di addormentarsi molto più velocemente, nei primi 20 minuti.

La produzione dell’ormone dello stress, il cortisolo, si è notevolmente ridotta, consentendo così a queste persone di affrontare meglio lo stress quando si verifica.

Le donne che hanno cominciato a meditare, parlano di una diminuizione dei sintomi mestruali già nei primi mesi di pratica.

La spessore delle pareti delle arterie di pazienti a rischio infarto è diminuita notevolemente, il che riduce efficacemente il rischio di infarto o ictus dall’8% al 15%.

La terapia di rilassamento è stata utile nei pazienti con dolori cronici come l’emicrania.

Il 60% delle persone affette da ansia mostrava marcati miglioramenti nei livelli di ansia dopo 6-9 mesi.

Insomma, i benefici sono innumerevoli sino ad identificare un ringiovamento del corpo anche di 10/15 anni.

Impressionante?

Si, mindblowing come si dice in inglese!

Come fare la meditazione

Potrebbe essere questa la fonte della giovinezza?

Sicuramente è una pratica che cambia e sconvolge completamente il modo di vedere se stessi ed il mondo che ci circonda.

Se praticata costantemente, anche più volte al giorno, può portarci più profondamente a fare esperienza del momento presente, cambiando per sempre il nostro punto di vista.

Riguardo la ricerca scientifica, ti consiglio i seguenti libri, li ho letti personalmente e ti garantisco la loro potenza e sono pure molto facili da leggere:

Come meditare: la pratica della meditazione

meditazionePraticare la meditazione non vuol dire sedersi in modi strani, seguendo posizioni da piccolo buddha. Non vuol dire neanche dover iscriversi ad un gruppo, pagare quote mensili oppure dover cambiare religione.

Meditare vuol dire semplicemente ritornare in quel posto dentro di noi dove non c’è altro che pace e serenità e questo stato può essere, anzi dovrebbe essere raggiunto nella quotidianeità.

In metropolitana, al bar, in ufficio o in fabbrica. Non importa dove sei.

Prendersi un momento per ascoltare il proprio respiro e rilassare la propria testa, può esere fatto in qualunque momento ed in qualunque luogo.

La meditazione in pratica: come si fa?

La consapevolezza ci aiuta a creare spazio tra noi stessi e le nostre reazioni, rompendo le nostre risposte condizionate.

Ecco come si fa a meditare in qualunque momento della giornata:

1 Prenditi del tempo per meditare.

Non hai bisogno di un cuscino da meditazione o di una panchina, o di qualsiasi tipo di attrezzatura speciale per accedere alla tua consapevolezza.

Prenditi, però, 10 minuti per te stesso/a e un po’ di spazio solo per te. Non dirmi che non hai 10 minuti perché sai di stare mentendo. Abbiamo tutti 10 minuti al giorno da dedicare alla pratica della meditazione.

2 Osserva il momento presente per come è.

L’obiettivo della meditazione non è calmare la mente, né tentare di raggiungere uno stato di calma eterna.

L’obiettivo è semplice: vogliamo prestare attenzione al momento presente, senza giudizio. Cioè vogliamo osservare quello che esiste dentro e fuori di noi. Le nostre sensazioni, emozioni, pensieri e tutto quello che accade.

Lo so, lo so, più facile a dirsi che a farsi, ma lo sappiamo che le cose buone arrivano solo con un po’ di lavoro.

3 Lascia che i giudizi scivolino via.

Ogni volta che ti becchi a pensare e a giudicare quello che c’è, quello che senti in quel momento, prendi nota mentalmente di quello che succede e lascia che scivoli via.

Potrebbe succedere che tu dica dentro di te:
“ oh!!, sto pensando a cosa potrebbe accadere se dico quella cosa a quella persona”

A questo punto ti sei “beccato” a pensare ed a preoccuparti. Fai mente locale e torna a respirare ed osservare.

4 Ritorna ad osservare il momento presente per come è.

Le nostre menti spesso vengono portate via nel pensiero. Ecco perché la consapevolezza è la pratica del ritorno, sempre e ancora, al momento presente.

Lo ripeto

La consapevolezza è la pratica del ritorno

Sii gentile con la tua mente.

Non giudicare te stesso per aver pensato. Non c’è n’è motivo.

Invece ritorna al momento presente e ricomincia ad osservarti.

Questa è la pratica. Spesso si dice sia semplice, ma sicuramente non è facile. Il concetto di pratica della meditazione è un concetto semplice da afferrare, ma richiede del tempo per avere un impatto nella nostra vita.

Il lavoro è continuare. I risultati arriveranno.

Esercizi di meditazione: come imparare a meditare

Questa meditazione si focalizza sul respiro, non perché ha qualcosa di speciale, ma perché la sensazione fisica della respirazione è sempre presente e la puoimeditazione usare come ancora al momento presente.

Durante tutta la pratica potresti trovarti intrappolato in pensieri, emozioni, suoni. Ovunque sia la tua mente, semplicemente torna al respiro.

Anche solo una volta va bene. Se vai in palestra, sai quanto tempo ci vuole per fare le trazioni alla barra o gli addominali quando hai appena iniziato.

Prima di arrivare a dieci ci vogliono settimane. Ma con la pazienza i risultati arrivano.

Guarda il video con i 3 passi per cominciare da subito a meditare

Meritava? Se ti và, iscriviti al canale youtube di Expanda e verrai aggiornato sui nuovi video che faccio. Ti basta cliccare qua 

Grazie!!

Un esercizio semplice di meditazione

1 Siediti comodo. Trova un posto dove sederti stabile e comodo. Magari può esserti utile usare un cuscino per meditare oppure vuoi accendere un incenso o una candela. Fa come vuoi, trova la tua dimensione.

2 Fai qualche bel respiro prima di cominciare. Dei bei respiri lunghi e pieni di aiuteranno a calmare il corpo e a lasciare andare qualche tensione.

3 Chiudi gli occhi. Alcuni dicono che non fa molta differenza. Nella mia esperienza, preferisco tenere gli occhi chiusi, mi aiuta a concentrarmi e a distrarmi di meno.

4 Fai attenzione al tuo corpo. Senti i piedi che toccano il pavimento e le tue mani sulle tue cosce. Cerca di non incrociare ne le gambe ne le braccia, cosicché la tua energia scarichi direttamente al suolo.

5 Tieni la schiena dritta. Essere attenti è il fulcro del lavoro, quindi non lasciare che il tuo corpo si faccia su su se stesso. Mantieni la schiena dritta e guarda davanti a te.

6 Rilassa la faccia. La tua faccia prenderà diverse espressioni durante la meditazione. Cerca di portare la tua attenzione ad essa e a rilassare il mento (magari facendolo puntare un po’ in basso), le guance, le labbra, le sopracciglia e la mandibola.
Cerca di far andare tutto giù… relax completo della testa.

7 Adesso cerca di scannerizzare il tuo corpo come una fotocopiatrice. Dalla testa ai piedi, lascia che il tuo corpo diventi soffice, si sciolga e sia pronto per ascoltarsi.

8 Comincia ad ascoltare il tuo respiro. Porta l’attenzione al tuo respiro, senti l’aria che entra dalle tue narici, espande il diaframma, la pancia o i polmoni e poi esce nuovamente dalle narici.

9 Nota quando la mente se ne va. Inevitabilmente, la tua attenzione lascerà il tuo respiro e se ne andrà da altre parti. Cadrai in una serie di pensieri: cosa sto facendo? Devo fare la spesa.. ho paura di fare questo o quello… preoccupazioni, ansie, incertezze.

Non prendertela quando succede. Non è colpa tua.
Non cercare di eliminare i tuoi pensieri o le tue ansie. Semplicemente ritorna a sentire l’aria che entra nei tuoi polmoni e resta attento al tuo respiro.

9 Sii gentile con la tua mente. Ti beccherai spesso immerso nei tuoi pensieri ed è tutto normale, credimi. Invece di cominciare una guerra con i tuoi pensieri, osservali semplicemente senza giudicarli. Fai semplicemente attenzione a loro come se guardassi una serie di macchine passare sotto casa.

Continua a tornare al tuo respiro ancora, ancora e ancora. 

Se parli inglese o perlomeno lo capisci ti invito con tutto il cuore a scaricare l’app headspace e di provare le prima 10 meditazioni gratis. Ne vale veramente la pena.

Ogni tanto ne parlo nel mio vlog su instagram. Vieni a trovarmi a anche tu qua!

I benefici della meditazione

meditazioneQuesta sezione è particolare. Cerca di non portartela dietro quando mediti poiché fissarsi sui benefici della meditazione non aiuta quanto fare la semplice pratica di meditare.

Ma, se proprio vuoi, ecco

5 buone ragioni per cominciare a meditare.

1 Conoscere i propri mali.

Provare dolore (fisico o emozionale) fa parte della vita. Non saremmo su questo pianeta se non proveremmo dolore ogni tanto.

Seppur sia inevitabile, non ne devi esserne travolto. La tua vita non deve essere governata dalle tue sofferenze.

La meditazione può aiutarti molto a rimodellare la tua relazione con i tuoi dolori.

2 Connettersi agli altri

Ti sei mai trovato a fissare un amico, il partner o un bambino senza sapere cosa stesse dicendo? Anche tu? Ecco, meditare aiuta a donare loro la tua completa attenzione.

E ti assicuro che i tuoi rapporti umani cambiano da cosi a cosi.

3 Meno stress

Sappiamo tutti come lo stress possa causare molte malattie o possa rafforzarle.

Essere in uno stato meditativo vuol dire lasciare andare lo stress come l’acqua di una cascata: scende e se ne va lasciandoci sereni.

4 Migliore concentrazione

E’ difficile lavorare con la mente che punta in dieci direzioni diverse. Ne sai qualcosa? Io si, ho passato momenti nei quali non sapevo proprio dove sbattere la testa.

Ecco, la meditazione ti aiuta a concentrarti solo su ciò che stai facendo, focalizzandoti al 100%

5 Riduci il chiaccherio interno.

Quella voce dentro di noi che non ci lascia mai in pace. Sembrerebbe impossibile da rallentare, eppure, se praticherai la meditazione, ti accorgerai come, già nelle prime settimane, la tua voce interna diventi meno insistente e un po’ più leggera.

Le domande frequenti riguardo la pratica di meditazione

1. C’è un modo sbagliato per meditare? Un modo giusto per meditare?

Quello che capita agli inizi è il provare a rimanere sempre concentrati, sempre attenti, finendo per chiedersi se quello che stiamo facendo sia giusto o sbagliato. Se lo stiamo facendo bene o male.

La verità è che se ritorni sempre al tuo respiro dopo esserti beccato a pensare, stai meditando nella giusta maniera. Non ti devi preoccupare e non devi pensare a quello che stai facendo, poiché, stai sempre continuando a pensare.

Col tempo ti abituerai a te stesso e ti conoscerai sempre di più.

2 Ci sono degli esercizi particolari per praticare la meditazione?

meditazioneLa meditazione può essere praticata da soli o con altra gente, quando e come vuoi.

Ci sono, tuttavia, altri tipi di meditazione provenienti da diversi luoghi nel mondo e da culture antiche e meno antiche.

Per esempio la meditazione vipassana che si basa sul concetto di contemplazione del proprio corpo e mente seguendo diversi step da quelli descritti sopra.

Ci sono le meditazioni guidate che ti accompagnano lungo i vari step di attenzione di se stessi. Puoi trovarne a centinaia online: su youtube, soundcloud, ecc… Ti suggerisco, se trovi difficoltà, di partire con queste, poiché ti aiuteranno a rimanere molto più focalizzato.

A proposito (metti link a prodotti da amazon) meditazione guidata oer dormire

Puoi trovare le più svariate meditazioni per ogni genere di obiettivo, ma se posso consigliarti una cosa, il miglior modo di cominciare è quello di sedersi e ascoltarsi, senza voler cercare di raggiungere niente.

Non cercare di aprire il terzo occhio o far ripartire la kundalini.

Non ti servirà a nulla. Cerca invece di cominciare ad ascoltarti, a sentirti e a conoscerti meglio. Altrimenti perderai solo del gran tempo.

Non esistono scorciatoie. Per nessuno.

3 Devo fare pratica di meditazione tutti i giorni?

No, non necessariamente. A volte non possiamo o non troviamo il giusto momento ed è normale.

Tuttavia, ti consiglio di aggiungere questa pratica tra le abitudini giornaliere che hai già. Come lavarsi i denti, farsi la doccia, fare sport.

Molti praticanti, incluso me, preferiscono meditare la mattina presto, quando nessuno può disturbarti e la giornata deve ancora cominciare. Lo trovo un modo molto potente di cominciare la giornata, poiché ti libera la mente e crea lo spazio per nuove esperienze e conoscenze per la nostra evoluzione.

4 Yoga e meditazione sono la stessa cosa?

Non necessariamente. Lo yoga, tuttavia, aiuta molto a prestare attenzione al momento presente ed è un modo più dinamico di fare esperienza dello stato meditativo.

Inizialmente non è facile essere attenti a più cose allo stesso tempo, ma col tempo, lo yoga ci connette con noi stessi in un modo completamente originale, quindi lo consiglio a tutti. Non solo alle donne.

Considerazioni personali

Tutto chiaro fin qua?meditazione

Mi sembra di aver affrontato il tema da diversi punti i vista e di averti dato parecchie risorse sulle quali contare per appprofondire l’argomento.

Ma cosa te lo farà fare di seguire i miei consigli?

Sinceramente ho veramente poco controllo su quello che farai una volta finito questo articolo. Vorrei vederti migliorare ed essere più felice, ma non è il mio turno. Il mio turno finisce con queste ultime parole.

Da adesso sei tu al comando. Sei a conoscenza di come funziona tutta la faccenda. Sei consapevole dei benefici e delle grandi qualità della meditazione.

Se non cominci a meditare vorrà dire che ho fatto un lavoro del cazzo a scrivermi tutta sta pappardella.

Voglio che tu sappia quanto mi farebbe piacere averti potuto dare almeno un pò di curiosità, abbastanza da provare. Give it a try!!

Su! Non lasciare che la tua mente continui a divorare la tua vita. Resta con me e scegli consciamente di meditare e migliorare la tua vita!

→ Entra nella community di Expanda e comincia il tuo percorso di scoperta di te stesso: http://www.corsi.expanda.it/presentazione-corso

Un abbraccio

Devid

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.