Mi sono risvegliato!

Ultima modifica: 2019-09-18 08:10 - Autore: Devid
Mi sono risvegliato!

Come ha fatto?

Aspetta che vado a vedere!

Magari ha una soluzione veloce che può farmi illuminare!

Quanti assunti, quanti castelli in aria, quanti desideri egoici…

Spero profondamente che tu non abbia aperto questo articolo con la reale sensazione di poterci trovare qualcosa che ti facesse idealizzare nuovamente il concetto di risveglio.

Sono già decine le persone che gli spirituali idolatrano come Risvegliati, fantasticando e sognando il momento nel quale anche loro.. puf.. si illumineranno.

Ovviamente fare leva sui desideri della gente è comodo, che siano quelli per il proprio status sociale o quelli legati al risveglio spirituale.

Ieri ho ricevuto un messaggio che faceva cosi:

“Devid, io non sono più all’inizio e sono vicino al risveglio perciò penso di non aver bisogno più di nessuno, tanto meno di Expanda”

Come se il cammino di risveglio sia un Grand Prix di F1, con un inizio ed una fine.

Ci sono buone notizie in questa email, ma devo partire con un paio di bastonate alle gambe (ego)

Ho qualche dubbio che anche tu stia fantasticando con la tua testa in questo modo, perciò vorrei precisare per il tuo bene che:

1 – Il risveglio non è un traguardo. Non esiste una fine a questo processo. L’unica fine, relativamente al tuo corpo, è la morte.

Se sei fortunato vivrai poco meno di 100 anni e negli ultimi 10 probabilmente non camminerai più e ti cagherai addosso. Questo vale più o meno per tutti.

Triste?

No. Reale.

2 E’ sempre l’inizio. Non esiste un traguardo nel tempo quando si parla di risveglio. Potresti avere dei lampi illuminanti in te. Tutti li abbiamo se cominciamo un cammino spirituale serio, ma questo non vuol dire che ad un certo punto di ritroverai a lievitare a 2 cm da terra e ti spunterà l’aura.

3 Immagina una lampadina che piano piano si illumina sempre di più, cosi lentamente da non accorgersene. Questo è il risveglio.

Se vissuto bene il risveglio è lento e costante e si spalma in tutta la tua vita, portandoti a livelli di consapevolezza sempre più alti man mano che conosci ed esprimi te stesso.

Ho detto che c’è un inizio.

Esatto.

L’inizio del proprio percorso di risveglio sta nel qui e ora. Qui e ora ci si osserva e ci si conosce, cosi da esprimere se stessi fuori, fare esperienza delle conseguenze delle nostre azioni e crescere.

Ma devi iniziare.

Cosa vuol dire?

Prima fammi dire che cosa non vuol dire.

Non vuol dire leggere tutta la collana di studi della Bailey o di Steiner o Assagioli, sebbene siano studi altissimi.

Non vuol dire vestirsi new age, fare la buona con tutti e parlare di chakra e di nadi con i genitori di tuo figlio fuori dall’asilo.

Non vuol dire meditare ogni giorno 5 minuti in più, sebbene io consigli di farlo.

E non vuol dire riempirsi la testa di idee riguardo ciò che sia più giusto fare nella vita o quanto sia giusto mangiare vegano, indossare i cristalli o saper leggere i tarocchi.

Nulla di tutto questo.

Adesso te ne dico un’altra:

Le persone più spirituali che io ho conosciuto nella mia vita non sapevano nulla di spiritualità.

Che rivelazione!!!

E già!

Non a caso su Expanda ho smesso di parlare di spiritualità perché ormai è diventata una materia di studio, un hobby per fricchettoni new age. Come ogni cosa quando diventa di dominio pubblico.

Quindi Devid? Cos’è la vera spiritualità?

La vera spiritualità sta nell’ESSERE. Essere te stesso mentre fai ciò che fai. Questa è la vera spiritualità. Essere Sé mentre vivo quello che sono in ciò che faccio quotidianamente.

Pensa per un attimo…

Se tu fossi totalmente coinvolto giornalmente in ogni momento all’interno di ciò che fai, studieresti la spiritualità?

NO!

A meno che tu non sia uno studioso come me, che vuole usare gli strumenti della spiritualità per aiutare le persone.

Ma c’è un ma.

Se vuoi esprimerti per come sei in ciò che fai, devi per lo meno… conoscerti, non credi?

Devi sentirti espresso in ciò che fai, invece di essere vittima di ciò che non sai di essere.

Più sai chi sei e meno sei quella cosa li, diventando canale di qualcosa di più grande di te (te inteso come ego).

Adesso arriva la parte buona… come promesso.

Se sei qui a leggere queste parole vuol dire che non sei soddisfatto della tua vita evidentemente e stai cercando qualcosa che ti faccia ottenere ciò che vuoi, cosi da stare come pensi di dover essere per essere felice.

Mi segui? Spero di si.

Ecco. Questa è la tua trappola. E’ da li che stai cercando di raggiungere il risveglio. E’ da li che cerchi disperatamente di diventare un’altra persona.

Ma tutto questo ha una radice marcia e puzzolente.

Ti senti sbagliato. Ti senti non abbastanza. Ti senti brutta e vuoi diventare bella. Perché mai una donna vorrebbe diventare bella, se non per il fatto che si senta brutta?

Mi sembra ovvio e scontato.

Eppure questo è il punto di vista dal quale parte la maggior parte delle persone che decide di interessarsi dei temi del risveglio.

La buona notizia qual è?

Non tutto è perduto!

Come ho detto prima, si può iniziare qui e ora a fare un lavoro diverso.

Un lavoro reale, verace, vivo, pratico, concreto. (ho finito gli aggettivi)

Quello che facciamo in Action, il programma online al quale, penso, tu debba partecipare.

Su Action nessuno si risveglia. Nessuno si illumina. Si fa qualcosa di più reale del fantasticare con la tua mente come fanno in tanti.

Si parla di te, della realtà della tua vita, delle tue emozioni, del tuo vissuto e del tuo potenziale inespresso.

Si parla di espressione libera di ciò che sei attraverso ciò che fai, cosi da conoscere i tuo condizionamenti e i tuoi attaccamenti e, insieme, lasciarli andare.

E da dove si comincia?

Si comincia col mettere in dubbio quello che credi di desiderare, poiché non è quello che vuoi veramente.

Poi si entra in te per far emergere la tua certezza, il tuo intento profondo fino a toccare ciò che realmente sei.

E di conseguenza, generare un piano d’azione che si basa su valori, bisogni e credenze sentite nella carne.

Allora la tua vita diventa espressione di chi sei. Ti sentirai diverso, cambierà il piano dal quale ti vivi, farai scelte diverse e la tua vita cambierà come conseguenza naturale di ciò che sei.

Il pippone è quasi finito. Lasciami dire ancora una cosa.

Lo so che può essere davvero intensa questa vita e che ci sono momenti nei quali piangi, ti disperi e non sai cosa fare, ma posso assicurarti che, sebbene con un ritmo naturale, la tua vita può cambiare totalmente.

Tu non sei destinato a vivere miserabilmente se decidi adesso di non esserlo. Se decidi di essere più vasto delle emozioni e dei pensieri che alberagano in te, cosi da prenderne il controllo e dirigere il tuo stato d’animo consapevolmente.

Non è un traguardo, ma un percorso che può cominciare oggi stesso assieme ad altri come te, persone semplici ma uniche, che si danno modo di acquisire il potere che hanno dimenticato di avere.

Ti aspetto in Community per valutare assieme la tua partecipazione ad Action. Vogliamo essere sicuri di poterti essere utili poiché Action si basa principalmente sull’interazione e non sull’ascolto di teorie spirituali in una conferenza.

E’ un lavoro di gruppo, come è giusto che sia tra esseri umani veri.

Ti aspettiamo in chat per cominciare questo percorso.

Il Team di Expanda

Devid e Mauro

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.