Legge di attrazione for dummies. L’energia in pensiero, emozione e realtà.

Ultima modifica: 2016-04-29 21:10 - Autore: Devid

legge di attrazione for dummies

In questo articolo parlerò del viaggio che fa un’idea dal primo momento in cui viene pensata alla sua realizzazione fisica, della legge di attrazione e dell’energia che la fa funzionare.

La ricchezza, come la povertà, sono figlie del pensiero.

Abbiamo sentito tutti parlare di legge di attrazione e di come la nostra mente crei la nostra realtà.

Non c’è bisogno di crederci, è un dato di fatto. Sicura come che la terra è tonda.

In pochi però hanno voluto addentrarsi nel vero funzionamento della legge di attrazione. Si sono beccati il film
, magari hanno letto il libro, ma non si sono chiesti niente di più.

Il giorno dopo il film hanno fatto un foglio gigante con la cifra che avrebbero vinto al superenalotto e la sera a letto hanno visualizzato se stessi alle hawaii con 3 tipe a fargli aria. (se ti sei rivisto in una delle due datti uno schiaffo).

Per chi si è chiesto qualcosa in più, è stato come versare mezzo litro di sangue in una vasca di squali e poi buttarcisi dentro. Tecniche e strumenti per “elevare” se stessi da ogni parte. Ebook, libri, film, seminari e tutt’ora siamo nel pieno trend “legge di attrazione”.

Non ho davvero voglia di dare la mia versione, di aggiungere altre pagine alle migliaia già esistenti.

Quello di cui voglio parlare in questo articolo è un viaggio. Non il mio. Non ancora perlomeno.

Il viaggio per eccellenza, quello che da origine alla realtà di cui facciamo esperienza ogni giorno. Come un pensiero, un intuizione, possa poi generarsi nella realtà e come avviene.

Le parole che userò non hanno molta importanza, bensi fanno da contorno ad una immagine che devi cercare di creare dentro di te. Un susseguirsi di elementi che, uno dietro l’altro, portano alla trasformazione di un pensiero nel suo equivalente terreno, materiale, fisico, quella roba li insomma…

Tutto parte dai pensieri (non vado più in su spiegando come si generano). Diamo per scontato che tutti noi sappiamo di pensare e sappiamo, più o meno, quali pensieri sono ricorrenti nella nostra testa.

Il viaggio parte dal pensiero ricorrente. Il pensiero ricorrente possiede una forte energia, si è creata nel corso degli anni ed è maturatà dentro la nostra mente. I pensieri ricorrenti sono quelli che facciamo ogni giorno, più volte al giorno, a volte incessantemente per settimane e sono quelli più potenti e capaci delle più grandi cose.

Dalla mente, il pensiero ricorrente porta la sua energia nel corpo. Se sin’ora l’energia era rimasta astratta, col divenire del pensiero, ricorrente, l’energia si trasmuta in vera fisicità. Si forma l’emozione ricorrente.

L’emozione, situata in specifiche aree del nostro corpo, testa compresa, è il diretto equivalente del pensiero prodotto nella mente. Ogni qualvolta quel pensiero si fa presente, anche l’emozione fa la sua apparizione. Nel brutto come nel bello. Se pensiamo sempre a quanti soldi dobbiamo dare ad equitalia (maledetti loro) si creerà una preoccupazione fisica, disagio, rabbia e/o frustrazione. Cosi nella mente, nel fisico.

Ma cosa succede dopo l’emozione?. Sembra che tutto finisca li. Si sta male o si sta bene e tutto il resto è puro caso. No. I cojoni…

Il viaggio prosegue.

L’energia ricorrente si trasforma in realtà

Da questo punto in poi, però, il viaggio si fa un po’ misterioso. Non esiste una mappa precisa del percorso che l’energia fa per passare al suo equivalente fisico. Non esiste prova scientifica di quello che sto per dire, ma esiste quella esperienziale.

Migliaia di persone nel corso della storia ne hanno portato avanti i concetti ed è una delle cose più studiate dai migliori esseri viventi mai esistiti.

Quello che è scientificamente probabile è che noi siamo un ammasso, putrido o meno, di cellule. Le cellule a loro volta sono composte da atomi. Ogni atomo è composto da un nucleo vibrante di protoni e neutroni ed un’orbita di elettroni in rapido interscambio. In fisica, questo movimento, nella sua più concentrata forma, viene chiamato energia.

Cosa vuol dire quello che ho appena detto?

Prendendo in considerazione il fatto di essere un ammasso di atomi, possiamo dire tranquillamente di essere Energia. Possiamo anche gridarlo se vogliamo.

Cosa sarà quindi la nostra emozione dentro ad un ammasso di energia, se non altra energia?. Cosa sarà quindi, tutto ciò di cui facciamo esperienza tutti i giorni, se non Energia?

Constatato questo “semplice” fatto, non ci resta che immaginare il resto.

Chi più o chi meno tutti possiamo visualizzarci camminare in un marciapiede come un ammasso di energia pulsante. Questo è quello che siamo. La densità terrestre fa il resto. Quanto gli atomi sono densi tra loro, tanto si vedranno in caratteristiche diverse, ma non è lo scopo di questo articolo andare nel profondo della cosa..

Dove voglio soffermarmi è invece la combinazione tra il pensiero, l’emozione e la realtà.

La realtà, come ultimo gradino del viaggio, è anch’essa energia e viene creata dalla combinazione tra pensiero ed emozione.

La vibrazione del pensiero fa vibrare l’emozione che a sua volta fa vibrare la realtà circostante. Per la precisione si parla di frequenza della vibrazione. Hertz veri e propri.

Quanto la vibrazione viaggia a frequenze basse o alte nel pensiero tanto lo fa nella realtà.

Il viaggio finisce qui. Lasciandoci con la più importante delle nozioni.

Ogni pensiero ricorrente crea la realtà che viviamo ogni giorno. BOOOM!!

Fai come ti pare, quindi, con i tuoi pensieri, ma sappi che la responsabilità di ciò che accade nella realtà è tua, diretta!!

Puoi decidere di prendere controllo dei tuoi pensieri e cambiare la tua realtà di conseguenza. Ricorda che parliamo di ricorrenza, cioè cresciuta e maturata col tempo, quindi quanto prima decidi meglio è.

Il viaggio interno prende luogo anche all’esterno. Dobbiamo imparare l’arte dell’autosservazione per rendeci conto delle palle che ci raccontiamo (pensieri), delle emozioni che ne derivano e della realtà che di conseguenza creiamo. Ma di questo parlo qua.

Lasciami un commento se pensi che l’articolo ti faccia schifo. Se pensi ne valga la pena leggerlo condividilo anche su facebook 🙂

 

Devid

Scendi a terra e comincia a camminare!!!

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.