Come funziona veramente la legge di attrazione

Ultima modifica: 2020-04-14 19:58 - Autore: Devid
come funziona veramente la legge di attrazione

Quanti personaggi hai visto parlare della legge di attrazione?

Quanti libri hanno scritto sul segreto e la chiave del segreto e quello che non ti hanno detto sul segreto?

Quante pubblicità hai visto su come attivare la legge di attrazione per farti ottenere quello che vuoi dalla vita?

Sarai anche tu al corrente della teoria della legge di attrazione secondo la quale possiamo attrarre a noi quello che desideriamo con qualche sorta di potere particolare, tipo da supereroe.

A parte le droghe che servono per poter enunciare teorie del genere e di crederci, che avrei curiosità anche io di provare, vorrei spiegarti più in profondità cos’è la legge di attrazione e qual è la percezione più corretta di questo fenomeno.

L’errore di interpretazione della legge di attrazione

Come tutte le cose, vere o meno, l’essere umano fa una fatica estrema a percepire in maniera oggettiva quello che gli viene detto. Lo stesso seminario di fronte a due persone viene ricordato in due modi completamente diversi.

La nostra percezione delle cose fa tutta la differenza.

In questo caso, un fenomeno abbastanza scontato viene gonfiato di fantasie newage e di speranza. Quella stessa speranza che ha una persona indottrinata. Nella legge di attrazione non si idolatra più un Dio la fuori, bensì ci si crede un Dio.

Ci si convince di essere gli autori della propria realtà.

Sebbene questo sia vero e direi pure ovvio, non lo è la percezione che si ha di questo. Non viene interpretato nella maniera giusta.

La legge di attrazione non è colpa né merito

Solitamente viene interpretato così da dare la colpa o il merito di ciò che succede, a noi stessi. Se mi rubano la macchina è colpa mia, così come è un mio merito se vinco alla schedina.

Con questa convinzione si cerca di capire come attrarre cose buone nella propria vita e come evitare quelle cattive.

Eppure anche a chi si è autoconvinto al massimo di questa teoria, continuano a succedergli cose inaspettate. Come diamine è possibile?

Semplicemente questa percezione è superficiale e distorta.

La realtà delle cose è un’altra.

L’essere umano è un componente energetico come tutti nell’universo. Il tuo corpo emana delle energie che sebbene siano invisibili, contribuiscono a creare nella tua vita delle condizioni che energeticamente risuonino con le vibrazioni emanate.

come funziona veramente la legge di attrazione

Vale a dire che l’ambiente si accorda sulla vibrazione dell’individuo.

Sapendo che le vibrazioni emanate da un corpo provengono principalmente dalla parte inconscia dell’individuo, quindi inconscio emotivo e mentale, si può dedurre velocemente che l’individuo attira a Sé tutto ciò che risuona con il proprio inconscio, vale a dire la parte sconosciuta di noi.

Ciò che arriva nella propria realtà è tutta una serie di persone, avvenimenti, circostanze che risuonano con la vibrazione emessa a livello inconscio dall’individuo.

Se quell’individuo sta lavorando internamente, quindi diventa ogni giorno più consapevole di se stesso, riesce a diventare consapevole dell’utilità di ciò che gli accade e magari anche del perché determinate cose succedono proprio a lui o lei.

Ciò che deve succedere, continua a succedere

Ciò che deve succedere continua a succedere perché la parte cosciente dell’individuo non può sapere cosa attirerà domani, inconsapevolmente. Può solo accogliere ciò che arriverà scoprendo quali emozioni genera e, tornando nel presente, potrà cogliere la lezione da apprendere e diventare più bravo ad affrontarla se ricapiterà.

La legge di attrazione è una legge nella quale non si può operare se prima non ci si conosce. Più ci si conosce e più si intuisce il messaggio di ciò che ci capita, il perché le cose accadono in un certo modo e cosa ci serve in un determinato momento.

come funziona veramente la legge di attrazione

Allora e solo allora, dopo anni, decenni, magari vite di introspezione… si può cominciare a prendere in considerazione la possibilità di essere capaci di conoscersi a tal punto da poter interferire con la realtà.

Non basta concentrarsi stringendo i denti per ottenere ciò che si desidera, soprattutto se ciò che si desidera, come spieghiamo in Action, non è ciò che tu vuoi veramente. Soprattutto se hai squilibri a livello emotivo e mentale. Soprattutto se eviti blocchi del passato, situazioni che non vuoi affrontare o se sei ancora totalmente in preda a abitudini meccaniche o sei vittima del tuo lavoro, delle tue finanze, nel sociale, in famiglia, ecc…

Il concetto di legge di attrazione affascina molte persone perché hanno tutti, chi più chi meno, interpretato la cosa in modo errato, altrimenti eviterebbero di parlarne in giro.

Ciò che ti accade, serve

Se seguiamo il discorso che sto facendo, vorrebbe dire che perdere il lavoro ti serve, perdere la moglie o tua mamma di Cancro ti serve. Ti serve soffrire. Ti serve toccare il fondo fallendo e ti serve pure morire di fame.

Ogni cosa che accade, accade per una ragione: serve per fare evolvere le anime di questo pianeta rendendole più resilienti, capaci di andare oltre.

Anime che hanno fatto esperienza di tutti i possibili attriti al proprio interno.

Non è colpa tua se ti accadono le cose che ti accadono. Semplicemente ti servono. Servono a te come a tutti gli altri per evolvere come individuo, come spirito che risiede in un corpo.

Ciò che accade è per il tuo bene

La legge di attrazione dovrebbe essere usata per diventare man mano consapevole del fatto che se ti accade qualcosa, ti accade per il tuo bene.

La vedo già la mandria di persone che mi sta mandando a quel paese.

E va bene, mandatemi a quel paese. Non mi mandereste a quel paese se aveste creato condizioni di benessere attorno a voi. Sareste al contrario felici di sentire che vi servivano quelle condizioni.

Dio non è né bravo né cattivo. Dipende da cosa ti serve e che cosa no.

come funziona veramente la legge di attrazione

A tutti gli esseri umani serve saper sviluppare la capacità di essere inamovibili, presenti e nella grazia, di fronte a qualunque situazione.
Tutto ciò che c’è tra te e quella condizione è ciò che ti serve.

Se sei già in quella condizione nulla potrà più toccarti e tutto ciò che accadrà non farà più alcuna differenza poiché tu sei intoccabile a prescindere.

Il problema è che la maggior parte della gente è profondamente vittima dell’esterno e non si conosce, perciò tutto vorrebbero cambiare prima l’esterno e poi pure l’interno. Da qui la mala interpretazione della legge di attrazione.

Ciò che ti capita è adatto a chi sei oggi e ti serve per sviluppare chi sarai domani. Puoi lamentarti oppure accogliere questa grande verità per essere pro attivo in ogni situazione.

La legge di attrazione spiega questo: tu attiri ciò che ti serve. e lo fai inconsapevolmente.

Fattene una ragione.

Accordarsi al volere di Dio

Sei tu che, con il tuo lavoro interiore, ti accordi al volere di Dio attraverso di te. Non sei tu a scegliere nulla di ciò che ti accade, ma sei tu a poter scegliere come rispondere a ciò che ti accade, così da diventare più capace nel gioco della vita e prendere il controllo sul tuo stato d’animo.

Ognuno ha la possibilità di affrontare ciò che gli accade usandolo come strumento di crescita e vedendo oltre il problema, l’opportunità di crescita, così da diventare un essere umano sempre più completo e capace sempre di più cose.

Il ritmo della vita, delle galassie… tutto l’universo ha un certo movimento e le cose vanno come devono andare in ogni angolo del creato. Ciò che è, è, ed è così che deve essere.

Pensare che ciò che ti accade sia sbagliato a tal punto da volerlo cambiare con la propria forza di volontà è di per Sé parte della cultura di onnipotenza che un giorno verrà studiata nelle scuole quando parleranno del nostro tempo.

Non ti devi sforzare di creare la tua realtà, ma ti devi arrendere a ciò che già stai creando ora e lavorando su di te, entrare in contatto sempre più profondo con chi sei, così da riconoscere sempre di più te stesso, in ciò che ti accade, e così percepire come utile evolutivo ciò che ti viene chiesto di incontrare sul tuo cammino di vita.

Allora chissà… un giorno quando ti conoscerai perfettamente bene in ogni tuo aspetto conscio ed inconscio, forse potrai anche tu, con un fare alla Babaji, materializzare palazzi d’oro nel mezzo di una foresta Himalaiana.

Per il momento, il mio consiglio è quello di portare l’attenzione alla realtà che crei ogni giorno cercando di accoglierla invece di volerne creare un’altra. Allora forse intuiremo che la nostra realtà è già il risultato di ciò che siamo e che solamente diventando consapevoli delle nostre emozioni ed i nostri pensieri, potremmo percepirla in maniera diversa e magari agire per modificarla.

Con questo è tutto.
Vi ricordo che Expanda è sostenuta anche grazie al contributo di chi si iscrive al nostro Patreon, che riceve anchesì diversi contenuti esclusivi ogni settimana, meeting mensili su Zoom dove possiamo confrontarci su diversi temi e molto altro. Ringraziamo tutti quelli che tutt’ora ci sostengono e invitiamo tutti a contribuire consapevolmente alla nostra causa.

Io vi do l’appuntamento in community dove potremo parlare di questo e altri temi legati al lavoro su di Sé.

Buona giornata!

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.