Come ribellarsi al sistema

Ultima modifica: 2021-11-22 11:42 - Autore: Devid

Ci sono tante persone che oggi vogliono ribellarsi al sistema. HA SENSO FARLO?.. MA POI.. come fare? 

Cominciamo col dire che la ribellione esiste solo in una condizione di schiavitù, dipendenza, servitù. 

Solo un uomo schiavo del sistema, ha bisogno di ribellarsi. 

Vivendo, tutti noi, in una condizione di comodità grazie ai benefici del sistema,rischiamo di finire per esserne schiavi. Un conflitto che da una parte soddisfa i nostri bisogni, dall’altra decapita i nostri valori. 

Potremmo dire quindi, che solo uno schiavo, può ribellarsi. Il che significa che l’unico modo di ribellarsi veramente al sistema è sottrarsi dallo stato di schiavitù.

Questo non è per nulla semplice. Se lavori, magari hai figli, un mutuo, una macchina, una vita sociale, e via dicendo, sei consapevolmente o meno schiavo del sistema. La tua vita non dipende solo dalle tue decisioni, ma dalle decisioni di tanti. Questo vuol dire che se viene deciso che tu non entri in un posto senza un pass speciale, e la maggior parte della gente è d’accordo, tu lo prendi nel culo.

La soluzione?

Sottrarsi dal sistema

C’è chi prende il sottrarsi dal sistema letteralmente e si isola vivendo in un vecchio bus, in una capanna oppure con più comfort, in uno chalet, in un casale in campagna o, se se lo può permettere, in una mega villa indipendente. 

Il punto è istituire un proprio sistema autonomo quanto più possibile, per potersi sottrarre al sistema materialmente. 

Tuttavia, a meno che tu sia capace di contare solo su te stesso per qualunque cosa, anche in una condizione di apparente indipendenza, si finisce sempre per ricorrere al sistema in un modo o nell’altro. Che sia un ospedale o un istituto pubblico, prima o poi avrai bisogno di interagire con la società. 

Detto questo, condivido la volontà di pormi in disparte anche fisicamente dal caos della nostra società, sebbene mi piaccia il comfort della vita cittadina. 

Creare un sistema migliore

Io sono dell’idea che insieme, nel lungo raggio possiamo fare dei cambiamenti sostanziali all’attuale sistema, senza costruirne un altro, o, per meglio dire, sostituendo gradualmente i tasselli marci e migliorando il sistema esistente.

Non voglio immaginare cosa potrebbe voler dire logisticamente, creare un nuovo sistema… ma a prescindere, è indispensabile ricordarsi che il sistema odierno, è comunque il risultato di ciò che l’uomo è oggi. 

Non può avvenire un cambiamento nel sistema, senza un cambiamento nell’uomo. 

Il sistema cambia se l’uomo cambia

Non serve a nulla ribellarsi al sistema, se prima non si attua una ribellione interiore e verticale dove si impara a governare la propria personalità. D’altronde quella voglia di ribellarsi al sistema altro non è che l’impeto, o quello che è rimasto dell’anima che vuole risvegliarsi e gestire il sistema “personalità” in modo più sano.

Quando l’uomo comincerà a conoscere se stesso ed a sviluppare una consapevolezza maggiore della vita, scendendo in profondità dentro di Sé, si trasformeranno prima i comportamenti del singolo, poi della coppia, poi della famiglia, poi del quartiere, il paese, la città, la provincia e così via tutto il mondo

Invece di voler cambiare il sistema o se stessi, dobbiamo imparare a conoscere il sistema e noi stessi. Scopriremo che sforzarci di cambiare sia dentro che fuori, non genera risultati. 

Un nuovo sistema che nasce da ognuno di noi

Invece, attraverso un percorso di autoconoscenza e di osservazione di Sé, qualunque individuo può diventare più consapevole e dirigere efficacemente la propria vita personale, cosí da essere più capace di tradurre il sistema e di prendere scelte di buon senso. Questo porterebbe davvero ad un cambiamento sostanziale, perché sarebbe un cambiamento radicato nella consapevolezza delle persone. 

Ci vogliono più persone che lavorino su di Sé e che irradino la societá di luce nuova e che mettano al servizio del sistema la propria coscienza risvegliata, fino a permeare la politica, la finanza e tutti i settori che necessitano di evolvere.

Questo è l’unico modo sano di ribellarsi al sistema: conoscere se stessi. 

Iscriviti alla Newsletter di Expanda!

Scarica l'audiolibro e pdf de: "Le 5 fasi del Risveglio" per scoprire in che fase sei del tuo Risveglio Spirituale e entra nella Scuola di Expanda Accedi ora, è gratis!
.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *