Come superare il senso di colpa e smettere di farsi male

Ultima modifica: 2018-09-26 19:42 - Autore: Devid

Come superare il senso di colpa e smettere di autoflaggellarsi per ogni cosa fatta, detta o non fatta e non detta. Ecco alcune considerazioni di un ex-colpevole.

come superare il senso di colpa

In una società fondata sul senso di colpa come quella odierna, il controllo viene mantenuto creando e rafforzando continuamente il senso di colpa e l’aspettativa di una punizione (qui o nell’aldilà) per certi comportamenti deplorevoli.

La visione del mondo diviso tra colpevolezza e innocenza collassa ovviamente in un ordine sociale governato dalla legge e dalla punizione.

Una persona in questo tipo di cultura si chiede spesso: “Il mio comportamento è giusto o ingiusto?” prima di prendere delle decisioni.

Il senso di colpa cattolico

come superare il senso di colpaUna credenza principale della nostra cultura cristiana è che la colpa è una di quelle cose nella vita che è sia giustificata che necessaria.

Ci è stato detto che siamo nati colpevoli (nel peccato) e che dobbiamo essere riscattati o puniti. Questa “accettazione generale” della colpa si diffonde in tutti gli aspetti della nostra psiche e ha un impatto diretto su ogni area della nostra vita.

Come società, siamo sempre più innamorati della punizione e imponiamo la colpa agli altri sulla base delle nostre idee di ciò che è giusto e di ciò che è sbagliato.

Ma allo scopo di guarire noi stessi dalle sofferenze della colpa, dobbiamo anche renderci conto di quanto imponiamo a noi stessi la colpa, basandoci sulle idee altrui di ciò che è giusto o sbagliato.

Il senso di colpa come morale comune

come superare il senso di colpaCosi si crea la morale, quel sistema di regole più o meno condivise di comportamento sociale ed allo stesso modo si creano tutti gli standard che la gente segue con scrupolosa attenzione.

Sebbene una struttura sociale sia di assoluta importanza, il sistema odierno, carico dell’energia maschile del rigore, della disciplina e volontà, crea da secoli, intere generazioni di repressi e colpevoli.

Allo stesso tempo, lo stesso sistema malato si fonda sulla mondanità e la ricerca spasmodica del piacere momentaneo.

Vedi le contraddizioni?

Non ti sei guadagnato quello che vuoi!!

Sembra che ovunque ci sia del piacere, ci sia una colpa. Spesso non permettiamo a noi stessi di fare ciò che vogliamo perché crediamo di non averlo guadagnato. E, anche quando diciamo di sì, quella piccola voce colpevole nelle nostre teste rovina il divertimento di una birra prima della fine di una dura giornata, o di quella fuga in spiaggia con gli amici.

Anche se é salutare avere regole per un comportamento responsabile – un bicchiere di vino a cena è una cosa; una bottiglia di vino è un’altra – pensare di non indulgere mai nella vita è una aspettativa fallimentare e crea una vita noiosa.

Come superare il senso di colpa: suggerimenti utili

  • Lascia andare le credenze prese in prestito. Se senti di non meritarti qualcosa che vuoi fare, chiediti chi te l’ha detto. La società dice che è sbagliato? Tua mamma? Il tuo allenatore in palestra? Poi chiediti cosa credi e rispetta il tuo giudizio.
  • Calcola le conseguenze. Cosa succede se te lo concedi? Cosa puoi fare per ridurre le conseguenze? Ad esempio, se la conseguenza dell’ordinare un dessert è sacrificare la tua dieta, chiediti come puoi controbilanciarla? Una corsa mattutina in palestra, forse?

LA TRAPPOLA DI UNA COSCIENZA COLPEVOLE

come superare il senso di colpaCome vedi, avere una coscienza colpevole può essere il tuo Alcatraz personale: roccioso, labirintico e dal quale sembra impossibile fuggire.

Ma punirti con i pensieri di quanto sei una persona terribile non ti aiuta a migliorare quella cosa terribile (o forse non così terribile) che hai fatto.

Invece, ti immerge nella chiusura e nella paura. Non sei più propositivo e imbrogli non solo te stesso, ma anche le altre persone della tua vita.

Il fatto è che la colpa senza un cambiamento di comportamento è una scappatoia.

Se hai fatto qualcosa di sbagliato – anche se la vittima non è nessuno se non te stesso – riconoscilo, prova a riparare il danno e impegnarti a non farlo di nuovo. Una volta che ti sei disidentificato dal tuo Io colpevole, il tuo mondo diventerà più luminoso e pieno di possibilità.

Come superare il senso di colpa: 2 consigli utili

  1. Perdona te stesso. Ok, quindi hai fatto qualcosa di cui non sei orgoglioso. Fa parte dell’essere umano, ma non definisce chi sei. Perdonare te stesso richiede nuove prospettive. Parlare della tua colpa con qualcun altro spesso alleggerisce il fardello. Quando pronunci i tuoi pensieri ad alta voce, si smuove gran parte della colpa, anche se potrebbe non accadere in una singola conversazione. Potresti anche provare a parlare da solo come se fossi un’altra persona. Cosa diresti a qualcuno se si trovasse nella tua posizione?
  2. Rompere con il tuo senso di colpa. Una volta che hai fatto degli onesti sforzi per comprendere i tuoi errori, metti in valigia il tuo senso di colpa e liberatene. Prova a creare una sorta di rituale che ti aiuti a divorziare dalla tua colpa – come scrivere un’affermazione positiva o una lettera a te stesso, o bruciare o buttare via un qualcosa di fisico che rappresenta i tuoi sentimenti di vergogna.

Il mito della perfezione

come superare il senso di colpaL’uomo nero della perfezione ci affligge per tutta la vita, e il senso di colpa (enfant terrible della perfezione) alza la sua brutta testa quando non siamo all’altezza di ciò che pensiamo di dover essere.

Spesso questa colpa è modellata dalla paura di deludere gli altri: sei un genitore marcio perché ti sei perso una recita scolastica; sei un cattivo amico perché hai dimenticato un compleanno; non meriti di essere felice perché la tua famiglia cattolica ha detto che fai scelte sbagliate a seguire certi canali youtube …

Ogni volta che cadi, nella tua ricerca dell’impossibile, ti picchi un po’ di più.

Per ridurre il disprezzo che provi verso di te, prova a spostare il tuo pensiero su ciò che è veramente realizzabile e crea delle tattiche per dare le giuste priorità alle molte richieste della vita.

Perché quando sei guidato dal senso di colpa, cerchi di accontentare tutti e per ironia della sorte, non aiuti nessuno, specialmente te stesso.

3 consigli utili per superare il senso di colpa

  1. Osservati. Ogni volta che ti senti in colpa per qualcosa o qualcuno, osserva i tuoi pensieri e diventa consapevole delle emozioni che stai vivendo. Questo ti aiuterà a distaccarti ed a trasmutare le energie emotive del senso di colpa, diventando consapevole dei meccanismi mentali che le innescano.
  2. Guarda il lato positivo. Quando ti senti bloccato dal senso di colpa perché non riesci a fare tutto perfettamente, sostituisci la voce negativa con una positiva; per esempio, invece di “Ho servito la cena con 15 minuti di ritardo”, pensa: “Ho speso più tempo per ottenere la salsa perfetta, e so che i miei amici lo apprezzeranno molto”.
  3. Gestisci i tuoi fallimenti. I fallimenti ci demotivano solo quando non impariamo niente. Gli errori che facciamo possono renderci più saggi, più intelligenti e più compassionevoli, ma solo quando smettiamo di fustigarci di sensi di colpa e accettiamo i dovuti cambiamenti.

Il senso di colpa è una brutta bestia che ti tiene bloccato dall’agire nella tua vita, ma si tratta alla fine di ombre energetiche illusorie. Osservale, vivile e quando sei pronto… lasciale andare

Come superare i sensi di colpa per sempre

Ovviamente, una discussione più approfondita su questo argomento va oltre questo articolo e per l’appunto ne parliamo all’interno della community e nei corsi di Expanda, ma per ora, ecco tre cose che puoi fare per eliminare il senso di colpa e andare avanti con la tua vita:

1. Decidi che non ti piace soffrire e inizia a sfidare le convinzioni che ti fanno soffrire. (Attenzione! Probabilmente ti sentirai colpevole di sfidare le convinzioni che stanno causando il problema!) La colpevolezza è un avversario incredibilmente ingannevole: quando arriva, digli di “No”.

2. Consapevolizza. Se non va bene per te, non va bene nemmeno per qualcun altro. (Esempio: se sei profondamente infelice nella relazione, ma rimani perchè ti senti in colpa per l’altra persona, non stai facendo una cosa furba, gli o le stai facendo solo del male vivendo una bugia, mentre continui a fare del male pure a te.

3. Lascia andare. Lascia vivere. Lascia fare. Non soffermarti sugli errori. Ogni giorno è un nuovo giorno e una nuova opportunità. Non vivere nel passato perché non esiste più. Sii il meglio che puoi essere, ogni giorno.

Per finire…

Spero che questi consigli ti possano aiutare nell’affrontare il senso di colpa e mettere la parola fine alla colpevolezza che ti blocca dall’esprimere te stesso.

Vorrei di cuore continuare questa scoperta di te stesso invitandoti a prendere parte alla community di Expanda. Ci sono diversi contenuti gratuiti che possono aiutarti a far partire la trasformazione. Manchi solo tu!

Inserisci i tuoi dati nel form appena sotto il post.

A presto!

Autore dell’articolo: Devid Venara

Video come superare il senso di colpa

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.