Cos’è il Risveglio spirituale?

Ultima modifica: 2018-05-15 13:33 - Autore: Devid

Cos'è il risveglio spirituale

Una definizione di illuminazione spirituale o di risveglio spirituale è difficile da definire.

Questo è, in parte, perché “illuminazione spirituale” e “risveglio spirituale” sono stati usati in così tanti modi per descrivere tante cose, simili al modo in cui “amore” è usato per descrivere ogni cosa.

Ed è anche perché l’illuminazione spirituale e il risveglio spirituale sono esperienze così ricche e complesse che sono intrinsecamente difficili da definire.

Alcune definizioni sono molto specifiche e ristrette.

Qual è il significato di Risveglio spirituale?

Una tale definizione per l’illuminazione spirituale è la completa dissoluzione della propria identità come un sé separato.

Ciò pone la barra molto in alto e significa che pochissime persone si qualificano come illuminate.

L’approccio opposto è quello di dire che tutti sono illuminati, che c’è solo la coscienza sveglia. In questa prospettiva, è solo una questione se questo risveglio naturale è stato riconosciuto o meno.

Cosa non è il Risveglio della coscienza?

Il Risveglio spirituale non è la stessa cosa della consapevolezza.

Essere delle persone consapevoli, non vuol dire essere svegli. Nella mia definizione, essere sveglio è quando hai un vero senso, a livello viscerale, carnale non solo in senso intellettuale, che c’è qualcosa di più rispetto a ciò che i sensi mi fanno credere.

Come ci si risveglia?

In realtà lo sei sempre stato ma per esplorare qualcosa di diverso hai deciso di giocare un piccolo gioco.

Stai fingendo di essere un essere limitato. E lo fai entrando nel mondo delle dimensioni, del tempo e dello spazio, o il mondo dei sensi.

Ti distacchi dall’essere, cioè dalla coscienza inconsapevole, momentaneamente, in modo da sperimentare questo stato di “essere chi non sei”.

Cosi formi una tua personalità, con tutti i suoi funzionamenti, che nutri e maturi lungo la tua vita.

Per comodità, chiamerò questa parte di te EGO.

Pensa a te stesso come protagonista nel tuo film. Se hai lavorato alla costruzione di una personalità sana e l’hai maturata, vorra dire che lo avrai scritto, diretto, prodotto e ne sei poi divenuto il protagonista.

Il fatto è che er godersi il film, bisogna avere un punto di vista diverso. Bisogna saper osservare il film, con la consapevolezza di non essere il film.

Mentre indubbiamente questa parte di te, questo ego, svolge un ruolo necessario e importante, il lato negativo è che può essere trascinato dal proprio senso di importanza.

In pratica, pensa di essere al comando.

Cosi diventa frustrato, stressato, preoccupato e crede di far parte del film, quando in realtà è una sua creazione.

Immagina di essere il proprietario di una grande tenuta, te ne stai andando via per alcuni anni, così lascerai i tuoi affari sotto la responsabilità di un incaricato.

Col passare degli anni e per il fatto che tu non ritorni questa persona diventa arrogante, dimenticando il suo ruolo e arrivando a credere di possedere la proprietà.

Questo è esattamente ciò che accade al tuo EGO.

Come accade il Risveglio spirituale?

Cos'è il risveglio spiritualeDal momento in cui sei nato ti impegni nelle tue preoccupazioni; nutrirsi, sopravvivere, prosperare. Per non parlare dei tuoi sensi che ti hanno ormai reso schiavo delle sofferenze e dei bisogni che credi di avere.

E così, anche se la coscienza universale permea ogni cellula del tuo corpo, te ne sei semplicemente dimenticato. È ancora lì, tutto intorno a te, dentro di te, solo in attesa che tu gli dia di nuovo l’attenzione che merita.

Per capire come accade il processo di Risveglio in ogni individuo, si può pensare ad un cipolla.

Grazie agli esercizi di presenza di cui parlo anche all’interno della Via del Risveglio, è possibile pelare la cipolla quotidianamente, espandendo la propria consapevolezza.

Qualcuno si è già risvegliato? Testimonianze?

Sia in passato che ai giorni nostri esistono diverse centinaia di individui sparsi per il pianeta che hanno fatto loro questa consapevolezza di esseri risvegliati.

Ovviamente dai più grandi maestri come Gesù e Buddha, fino a personaggi dello scorso secolo come OSho, Ramana Maharshi, Eckhart Tolle, Ramesh Balsekar, Annie Besant, Anne Givaudan, Eva Pierrakos e molti altri che puoi trovare a questa pagina

Ma quanto ci vuole per risvegliarsi?

In realtà si tratta di un viaggio senza movimento. In realtà potresti risvegliarti in questo preciso momento e nessuno sa quando ti accadrà.

Per quella piccola percentuale di individui che decidono consapevolemente di volersi risvegliare, tuttavia, esiste un lavoro preciso, quotidiano e costante che ti permette di realizzare te stesso ed illuminarti.

Ne parlo all’interno del VideoCorso “La Via del Risveglio”.

Purtroppo il 99% degli esseri umani su questo pianeta vive come se non dovesse morire mai, perciò si dimentica del concetto di risveglio e affonda nel sonno come tutti gli altri.

Mentre per colui che sente in sè l’urgenza di volersi risvegliare e di assaporare la vita veramente, non come la massa di pecore che lo circondano, ci possono volere un paio d’anni, qualche mese oppure vite intere.

Dipende dal grado di consapevolezza di quell’individuo.

Quanto dura il Risveglio Spirituale?

Dalle testimonianze delle persone che ho citato si evince che il Risveglio, in realtà, non è definitivo, ma va e viene, proprio per l’esistenza di una personalità che deve ancora evolvere nella materia, altrimenti cosa ci staremmo a fare qua?

Ovviamente non si ritorna ad essere le persone di sempre, ma si acquisisce una consapevolezza molto profonda, che da un tono completamente diverso alla vita di un individuo risvegliato.

Cosa fare per risvegliarsi?

In definitiva, il Risveglio spirituale rimane l’obiettivo di pochi. Anche se in questo momento è sorta in te una certa curiosità, la verità è che solo pochissimi ci lavoreranno su.

Quelli che la riterranno una questione di vita o di morte.

E tu quanto tempo pensi di avere a disposizione? Quanta energia stai impiegando nel tentativo di evadere dalla psico-prigione? È divenuta anche per te una questione di vita o di morte?

Il grado di serenità e gioia che proverai nella tua vita dipende strettamente da quanto lavorerai su di te giornalmente.

Come sempre è tutto nelle tue mani.

A te la scelta.

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.