Sii te stesso e Rimani Strano

Ultima modifica: 2020-10-05 21:35 - Autore: Devid
sii te stesso

Se oggi scoprissi che qualcuno con la tua stessa idea ha avuto successo, come ti sentiresti?

Se scoprissi che un grande uomo o una grande donna di successo fa quella cosa che non ti dai mai opportunità di fare, come reagiresti?

E cosa proveresti se una tua visione della vita che da anni covi dentro di te, la leggessi scritta in un libro best seller?

Seneca diceva: 

Una delle cause delle nostre miserie è che viviamo seguendo l’esempio altrui e, invece di regolarci secondo ragione, ci lasciamo trascinare dalla consuetudine. 

Se fossero pochi a fare una cosa, non avremmo voglia di imitarli; ma una volta che s’è generalizzata una moda, la seguiamo, nella convinzione che una cosa diventi onorevole se è fatta da molte persone. 

Così per noi l’errore prende il posto dell’azione retta quando è diventato l’errore di tutti.

Saremmo tentati di far partire quel progetto e dedicarcisi completamente, ma preferiamo di gran lunga rimanere fermi con i nostri sogni perché li giudichiamo come inesaudibili, futili, assurdi. 

Così passa il tempo e qualcun altro finisce per afferrare quel sogno, quell’idea, per poi realizzarla. 

Facciamo così con tante cose. 

Se un uomo o una donna di successo fa una cosa, quella cosa diventa subito un comportamento possibilmente adottabile. 

In pratica aspettiamo sempre che siano gli altri a fare il primo passo, pentendoci solo dopo di non essere stati i primi. 

Quante volte ti è successo?

Se ti è successo già qualche volta vuol dire che in te giace un genio incompreso che tieni soffocato per paura di fallire.

Quanti tuoi comportamenti ti senti legittimato di fare solo perché hai visto qualcun’altro farli prima di te?

Essere se stessi non vuol dire seguire qualcuno

Lo abbiamo imparato da piccoli perché siamo animali sociali. C’è sempre un leader che trascina il gruppo. Il leader ha la sfacciataggine di fare qualcosa di nuovo, fuori dagli schemi e di rendere quella cosa, che era già nella testa di altri forse prima di lui, una cosa accettabile. 

sii te stesso

È così che si creano le mode. Qualcuno decide di indossare i pantaloni in un modo e qualcun’altro lo segue finché diventa una moda che gli ultimi, quelli senza alcuno spirito, seguono ciecamente pensando di fare cosa buona e giusta e di essere accettati dal branco. 

E se fossi tu quel leader?

Se fossi tu quell’individuo abbastanza coraggioso da fare ciò che senti anche se non è mai stato fatto prima?

Perché dovremmo essere autorizzati a fare qualcosa solo se anche altri lo fanno o lo hanno fatto prima di noi?

Non è un comportamento assurdo quello di cercare una conferma esterna ogni volta che vogliamo fare qualcosa di spontaneo e mai visto prima?

Perché ci dobbiamo comportare sempre da pecore?

Tu sei un individuo unico e irripetibile. Non ci sarà mai più nessuno come te nella storia dell’uomo sulla terra.

sii te stesso

Sei un pezzo unico. Un capolavoro non può essere riprodotto due volte. 

E allora comportiamoci da tali, per la miseria!

Invece di chiedere il permesso fuori, perché non prendiamo noi l’iniziativa?

Per paura di sbagliare? Di essere derisi?

Eppure chiunque fa il primo passo viene deriso e giudicato, e sai perché? 

Perché chi giudica è colui che non si da modo di esprimersi in modo originale e puro, e per questo punta il dito su chi invece vive per come si sente.

Chi giudica e anche colui che rimane fermo nella paura, seguendo il gregge a testa bassa. È chiaro che per persone così, un individuo originale e spontaneo rappresenta un pericolo. 

La pecora nera è sempre sbagliata per le pecore bianche. 

Ma non puoi fingere di essere come tutti gli altri. Se lo fai firmi la tua condanna a morte, anzi, la tua condanna a vivere il resto della tua vita nella cuccia, come un cagnolino obbediente che segue il padrone ovunque va. 

Tu non sei un cagnolino obbediente. Sei un randagio libero e unico. 

Perciò rimani strano!

Abbiamo bisogno di più gente originale in questo pianeta. Gente che ha le palle grosse abbastanza da dire:

“No. Io non faccio come fanno tutti. Io faccio come penso io. Io decido per me e seguo il mio istinto. E se mi sbaglierò, avrò sbagliato usando le mie gambe e avrò appreso delle lezioni che mi aiuteranno a comprendermi meglio, ma continuerò a seguire il mio istinto costi quel che costi.”

Noi di Expanda, di lavoro facciamo questo: sostenere quegli strani che si sono sentiti in gabbia fino ad oggi e vogliono imparare ad esprimersi in modo autentico nella vita di tutti i giorni. 

Perché se tutti fossimo fieri della nostra diversità, forse non sarebbe più tale, ma diverrebbe la normalità. 

Forse anche tu sei uno strano, o forse sei una pecorella smarrita che ha solo bisogno di seguire il gregge. E va bene così, ma questo video non è per te. 

Una volta che esci dal gregge sei libero, ma la sfida inizia.

Non è per nulla facile vivere fuori dalla fattoria.

Cammini strade mai percorse. Ci va metodo, disciplina, autoconoscenza e una ricerca interiore costante per imparare ad esprimersi in modo naturale ma ordinato. 

Non sarà facile, ma ogni giorno fuori dal gregge equivale ad una vita intera al suo interno. 

Se vuoi un supporto, noi ci siamo. Iscriviti in Community e vieni a conoscerci

Sii il genio che soffochi. 

E come dice la mia poesia preferita:

Sii prudente nei tuoi affari, perché il mondo è pieno di tranelli, ma ciò non accechi la tua capacità di distinguere le virtù; molte persone lottano per grandi ideali e dovunque la vita è piena di eroismo. 

Sii te stesso. 

Video: sii te stesso e rimani strano

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *