Andare oltre mente ed emozioni

Ultima modifica: 2020-11-17 14:19 - Autore: Devid

Davanti a te hai un muro enorme che ti impedisce di ottenere quello che vuoi. 

Questo muro è il muro della sofferenza. Un muro che senti al tuo interno e che non sai come superare. 

Cerchi disperatamente una soluzione; qualcosa che non ti faccia più soffrire, così da ottenere quel piacere perpetuo che tanto sogni. 

Non ti dai pace all’idea che quel muro sia li davanti a te. Cerchi strategie per eliminarlo. Fai finta di non vederlo e pensi andrà via dimenticandotene, prendi farmaci per non sentirne gli effetti, ti droghi per poter diminuirne l’intensità. Reprimi tutto facendo finta che vada tutto bene, ma sotto sotto lo sai che quelle emozioni sono sempre li. 

andare oltre mente ed emozioni

Magari vivi anche abbastanza bene ma non vieni a capo di quella sensazione di fondo che ti accompagna da anni ormai. Quella insoddisfazione che non capisci, ti induce a immaginare che dall’altra parte del muro tu possa vivere libero, leggero e nella pace dei sensi. 

Così, per un motivo o per l’altro guardi video, partecipi a seminari, leggi libri o ascolti persone per capire come andare oltre quel muro.. 

Lo fai per 2 ragioni:

  • Vuoi eliminare, superare, togliere la sofferenza
  • Vuoi raggiungere il piacere eterno, la felicità costante, quella che non va mai via. 

Questo è come ti prendi in giro da giorni, mesi o forse anni. 

Il sistema piacere dolore

Vuoi andare via dal dolore e ottenere piacere costante. Lo fai con le sigarette, l’alcool, i libri, i seminari, il cibo, lo sport, il potere, il sesso, la religione, i mass media,, la ricerca di sicurezza, il gossip, videogiochi, i social media, i porno, la moda, la tecnologia, le auto e le moto e con chissà quante altre cose. Qualunque cosa può essere usata ed è di solito usata per questo: allontanarsi dal dolore e ottenere più piacere. 

Questa è la grande bugia che vive il 99% delle persone. 

Si pensa erroneamente che si possa eliminare la sofferenza e raggiungere il risveglio, ma è totalmente errato. 

Si pensa di poter spaccare, distruggere, eliminare il muro della sofferenza e di raggiungere qualcosa che sta al di là e ci darà la pace. 

La realtà è molto diversa

La realtà è che quel muro non andrà mai giù e che dall’altra parte del muro non c’è proprio un bel niente.

andare oltre mente ed emozioni

Il sistema piacere dolore è un processo reattivo e primitivo. Esiste perché ci deve essere e non può essere eliminato. A livello della personalità, nella periferia della vita c’è quello e non si può farne a meno. Fa parte della biologia umana e animale. 

Appena una persona si rende conto di questo non può fare altro che arrendersi alla sua natura e qui qualcosa comincia ad accadere. Ci si comincia a spostare verso il centro.

Ci si rende conto che l’unica cosa che si può fare è avviare un cammino di autoconoscenza privo di qualunque obiettivo superficiale. 

La realtà oltre mente e emozioni

Conoscendosi a livello carnale e interiore ci si rende conto dell’unica vera realtà di cui si può fare esperienza: la realtà spirituale.

Si tratta di una dimensione che sta al di là della mente e delle emozioni ma le ingloba entrambi. Ci si rende conto che nel profondo di se stessi non si é il pensiero e neanche le emozioni. 

Il muro della sofferenza a questo punto diventa un gradino e la ricerca del piacere perde di significato.

Gradualmente, in base alla qualità del proprio lavoro interiore e all’importanza che si da al processo di realizzazione di Sé, ci si eleva al di sopra della sofferenza e del piacere. Oppure si cade vittime della propria personalità e dei propri meccanismi infantili.

Questi non smettono di esistere ma perdono di potenza poiché cala l’identificazione che si ha con essi.

Sto parlando di una realtà che non può essere capita a parole ma della quale si può solo fare esperienza. Non si può immaginare o sognare. Non si può ottenere ma solo coltivare in base alla propria presenza nel qui e ora, l’unico istante nel quale si può realizzare il Sé. 

Per questo non esistono tecniche per ottenerlo. 

Formarsi per domare mente ed emozioni

L’unica cosa che si può fare è formarsi per imparare a domare la propria personalità, così da far fluire le proprie energie sottili senza ostacoli, esprimendosi autenticamente e vigilando su se stessi nel momento presente. Il resto accade da Sé.

Per questo bisogna sapersi studiare con metodo. La cosa migliore che si può fare è imparare a confrontarsi con altri individui nello stesso percorso e formarsi a livello pratico per poter domare la propria natura e coltivare il proprio spirito. 

Questo è quello che facciamo in Expanda. Entra subito e comincia il tuo percorso con i contenuti gratuiti.
andare oltre mente ed emozioni

Al pari del saper manovrare una barca in un porto o un bisturi durante una operazione chirurgica, l’essere umano ha le facoltà per imparare a manovrare la propria personalità, così da dirigerla nella direzione indicata dal proprio cuore. 

Uscire dalla Matrix della mente e delle emozioni è un percorso accessibile a tutti a prescindere dalle proprie condizioni di vita.

Man mano che si affrontano le proprie emozioni e si sciolgono i propri schemi meccanici, si crea spazio all’interno di Sé. Gli impulsi non hanno più grande effetto, la meccanicità viene pian piano demolita e l’orgoglio lascia spazio ad una apertura graduale del cuore.

Questo avviene in tempi più o meno lunghi in base all’impegno ed alla qualità del lavoro interiore dell’individuo.

Passare una vita senza camminare questo percorso interiore vuol dire privarsi della possibilità di sentirsi realizzato nella vita. Non è sbagliato se la persona ignora la possibilità di potersi realizzare, ma potrebbe trattarsi di una occasione persa, quando si è abbastanza fortunati da avere la capacità di ascoltare cose come queste in un articolo.

Buon viaggio

Andare oltre mente ed emozioni – video –

Entra nella community di Expanda!

Scarica il questionario per conoscere te stesso e accedi alla community su Telegram. Accedi ora, è gratis!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *