Come Essere Liberi: La Via della Consapevolezza

Come Essere Liberi: La Via della Consapevolezza

L’essere umano è diventato cosi potente negli ultimi decenni che la tecnologia ci permette di fare quello che centinaia di uomini prima non sarebbero mai riusciti a fare.

Oggi però, come non mai, se viviamo con la stessa consapevolezza di sempre, andremo verso l’autodistruzione.

Entro il 2050 sulla terra saremo quasi 10 miliardi di persone sul pianeta terra. Questo vuol dire che da qui a 30 anni dovremo vivere con il 40% in meno di risorse.. e quando parlo di risorse non parlo di olio, petrolio, gas o oro e argento. Parlo prima di tutto dell’aria che respiri, del cibo che mangi e dell’acqua che bevi.

Prova a fare 3-4 respiri in meno del solito, mangiare la metà di quello che mangi e bere la metà di quello che bevi. Ecco come vivranno i nostri nipoti se non facciamo qualcosa.

La disuguaglianza non è il problema
L’ecologia neanche.
L’esere umano è il problema. Se mettiamo a posto noi stessi, il mondo si metterà a posto di conseguenza, no?

Per questo, aumentare la nostra consapevolezza è di vitale importanza per la nostra sopravvivenza come specie. Per la prima volta nella storia dell’uomo abbiamo tutte le tecnologie per vivere una vita confortevole ed agiata, perciò è arrivato il momento di migliorare la consapevolezza che abbiamo di noi stessi per diventare una specie più interiorizzata ed in linea con il proprio vero sé.

Se questo non accadrà, allora saremo diretti verso l’autodistruzione. Non c’è nessun dubbio su questo.

Non è più questione di essere capaci o meno. Oggi è una nostra decisione.

Se gli esseri umani non crescono, a questo ritmo di crescita tecnologica ne verrà fuori un grande disastro. Ma tu lo vedi il disastro avvicinarsi? Può succedere in qualsiasi momento.

Con l’aiuto della scienza e della tecnologia stiamo diventando come giganti; se tu fossi solo una formica, qualunque tuo movimento andrebbe bene, puoi strisciare e camminare su qualsiasi cosa, va tutto bene. Ma una volta diventato un gigante, meglio camminare con attenzione, vero? altrimenti ogni passo sarà un disastro. Quindi, per molti versi l’umanità è diventata un gigante enorme, enormemente potenziato. È tempo di camminare molto, molto cautamente e con piena consapevolezza; altrimenti ci calpesteremo l’un l’altro e sarà un disastro.

Cosa fare quindi per avere più consapevolezza?

Ognuno di noi, ogni giorno, fa delle scelte, ma le scelte fatte nell’inconsapevolezza sono reazioni. Immagina di essere arrabbiato. In realtà essere arrabbiato è una tua scelta. Da qualche parte, tu credi che sia il modo migliore di gestire la situazione, ma la scelta è fatta con una consapevolezza tale che quella scelta è solo una reazione. Sta accadendo compulsivamente a un livello diverso. Quindi stai vivendo per scelta, ma le tue scelte vengono fatte senza consapevolezza – sono scelte inconsce.

Quello che ci è chiesto di fare oggi è di passare a fare scelte consapevoli.

Fai scelte consapevoli

Quando è mattina presto e suona la sveglia lo sai che in realtà non vorresti alzarti. Ecco, questa è la scelta inconscia. Il tuo corpo fisico vuole rimanere nel letto ancora per un pò. Per tanti motivi, non vuole alzarsi.
Vedi…con un nuovo giorno arrivano le conseguenze delle azioni di oggi, i problemi di oggi ed il mondo intero nella tua vita. Per questo non hai voglia di alzarti dal letto.

Ma se ti sforzi di fare la scelta consapevole ti alzerai e potrai portare la tua consapevolezza con te lungo la giornata.

Cosi una volta alzato, le opportunità di agire consapevolmente si presentano da subito. invece di bere un caffé, leggere le email e stare su facebook, magari usciremo per una corsa, faremo una doccia, una colazione equilibrata e 10 minuti di meditazione.

Forse inizialmente la tua consapevolezza è solo per mezz’ora al giorno, ma gradualmente starai portando consapevolezza nei vari aspetti della vita. Coltiva la consapevolezza lentamente e costantemente cosi che penetri nella tua vita. La qualità della tua vita si trasformerà completamente.

Ma non è tutto.

La vera libertà è essere consapevole sempre

L’aspetto principale è riuscire a mantenere la consapevolezza in varie situazioni nella vita, soprattutto in quelle difficili.

Vedi… La vita si svolge nel presente. Ma, così spesso, siamo intrappolati nel passato o sogniamo il futuro. La maggior parte degli aspetti della vita moderna crea frammentazione e distrazione mentale. Il più delle volte, quando facciamo qualcosa, non siamo concentrati; siamo altrove immersi nei nostri pensieri ed emozioni casuali.

Durante l’attività quotidiana, come quando siamo al lavoro, spesso pensiamo di essere in vacanza, a casa o altrove. Se andiamo in vacanza, iniziamo a pensare a qualcosa e poi a qualcos’altro. Le nostre menti ci bombardano con ricordi del passato e ci aggrappiamo a loro come se fossero reali. Questo può creare frustrazione e paura dove, in realtà, non ce n’è.

Tutto questo accade perchè siamo identificati con la nostra mente e con le nostre emozioni, arrivando a crederci quello che in realtà non siamo.

Tu non sei le tue identificazioni

Ma esiste il modo di abitare il corpo ma non diventare mai il corpo. C’è un modo per usare la mente nel modo più alto possibile, ma non conoscere mai le miserie della mente. e c’è un modo per vivere le proprie emozioni senza credersi le emozioni stesse.

Qualunque sia la dimensione dell’esistenza in cui ti trovi adesso, puoi andare oltre.

Ciò di cui sei a conoscenza è tutto ciò che esiste per te, giusto?. Metti caso che in questo momento tu sei qui, ma dietro di te c’è un enorme dinosauro e non tu non ne sei consapevole. Dimmi…esiste per te? No. Quindi non importa se un animale così enorme sia lì, non ne sei consapevole, quindi per te non esiste. Capisci che solo ciò di cui sei a conoscenza esiste per te.

In questo momento, la nostra consapevolezza è limitata a un piccolo aspetto della vita. L’intero concetto di spiritualità significa diventare consapevoli di chi siamo veramente, così che prima di lasciare questo corpo, conosci la vita e la sperimenti nella sua totalità.

La consapevolezza è la tua luce

Immagina di essere in una stanza buia e di avere solo una candela. Di sicuro non vedrai molto.
Ora immagina di poter accendere una torcia potente al LED. La consapevolezza è proprio così. In questo momento, le tue energie, il tuo corpo, le tue emozioni, la tua mente, tutto funziona con una certa tensione limitata, simile a quella della candela. Ma se alzi il voltaggio, questa candela può diventare una torcia, consentendoti di vedere cose che prima non potevi neanche immaginare.

Allora lavora su te stesso per portare la luce in te ed in coloro che ti circondano cosi che possiamo tutti, prima o poi, vivere la pienezza e l’abbondanza di questa eterna danza che è la vita.

Un abbraccio,

Devid

P.S. Ti consiglio caldamente la lettura di questo libro del grande Sadhguru: https://www.expanda.it/sadhguru-libro

 

Scarica il questionario per conoscere te stesso

e ricevi gli ultimi video di Expanda