La motivazione non serve e ti rovina la vita

Ultima modifica: 2019-10-16 17:22 - Autore: Devid
la motivazione non serve

Mindset, allenamento mentale, mental coach, produttività, gestione del tempo, soldi, successo. Tutti concentrati sul potenziamento dell’apparato mentale.

Diciamo che nell’era della tecnica, non ci si potrebbe aspettare altro.

Nell’era della ricerca esasperata del profitto e dell’avanzamento tecnologico, le necessità dell’uomo sembrano essere per lo più di natura mentale. Non nego che ne abbiamo tutti bisogno in un certo grado, ma oggi la cosa ci è sfuggita di mano.

La promessa è quella di farti ottenere quello che vuoi con il potere della mente e grazie a tecniche e strategie mentali, di raggiungere grandi risultati, o persino il successo.

E funzionano!

La motivazione funziona

Col potere della motivazione, puoi raggiungere tantissimo nella vita.
Puoi sforzarti di fare qualunque cosa con il giusto set up mentale.

la motivazione non serve

Ti fanno camminare sui carboni ardenti o spaccare le frecce con la gola. Ti motivano mentalmente, di modo da superare del tutto la procrastinazione o la mancanza di volontà.

Noi di Expanda, abbiamo notato negli anni, quanti gravi conseguenze provoca la motivazione e vorremmo mettertene in guardia, di modo che tu non perda tempo prezioso, rincorrendo cose che forse non vuoi veramente.

La motivazione non ti serve

La motivazione a raggiungere determinati obiettivi viene ricercata da chi, quegli obiettivi, non ha veramente volontà di raggiungerli.

Allora, perché mai dovrebbe motivarsi per raggiungerli, se in primo luogo non sono cose che gli interessano?

E’ inutile sforzarsi mentalmente di volere qualcosa, se quella cosa non la vuoi veramente. non credi?

Pensaci: hai mai avuto bisogno di motivare te stesso per andare in vacanza? No. perché non vedi l’ora di andarci.

Ti sei mai motivato a fare l’amore? No, o almeno lo spero. L’amore è un piacere. Perché mai dovresti motivarti a farlo?

Non ti devi motivare per fare ciò che vuoi

E mi dirai: eh si.. ma io mi devo motivare per andare in palestra ogni giorno, se no sto a casa.

Ma non hai bisogno di alcuna motivazione neanche per prenderti cura di te o smettere di fumare o studiare per un esame universitario.

la motivazione non serve

Quello di cui hai bisogno è far emergere la ragione profonda per la quale sei spinto a fare ciò che fai.

Se fai emergere in te la ragione profonda che sta dietro le tue azioni giornaliere, non hai bisogno di alcuna motivazione.

Questo è uno dei checkpoint del nostro lavoro su Action. Accompagniamo le persone a cogliere le ragioni profonde che stanno dietro ogni azione quotidiana.

Una persona che scava in profondità dentro di se, intuisce anche ciò che gli serve e ciò che non gli serve, sapendo di conseguenza che cosa è più necessario fare e in un determinato momento.

Nella nostra esperienza, la maggior parte delle persone che fa, si motiva a fare quasi tutto, finendo col passare anni nello sforzo, senza mai sentirsi appagata di nulla.

La motivazione: una vita di perenne sforzo

Se ti senti preso in causa, prova a valutare la possibilità che quello che stai facendo non è quello che vuoi, oppure che è arrivato il tempo di vedere quella cosa sotto un nuovo punto di vista.

la motivazione non serve

Per esempio, prova a considerare la possibilità di fare qualcosa che ti piace, così da non doverti motivare.

Cerchi delle alternative a ciò che fai oggi e soddisfa diversamente i tuoi bisogni, nel modo che piace a te.

Soddisfa i tuoi bisogni diversamente

Se fumi o bevi e vuoi smettere, non ti motivare. Piuttosto cerca le ragioni profonde per le quali stai bevendo o fumando esageratamente. Vedrai che i tuoi bisogni possono essere soddisfatti diversamente, magari sostituendo la sigaretta o il bere con altre cose che ti soddisfano ugualmente, ma sono sane.

Su larga scala, invece,prova a riflettere sul tuo lavoro, per esempio.
Magari sono già anni che lavori e oggi devi motivarti ogni mattina per alzarti e andare in ufficio o in fabbrica.

Se il tuo lavoro non ti piace e ti devi motivare per una vita, non farai altro che avere una vita aberrante. Le soluzioni sono due e non includono un filo di motivazione.

Accetta di buon grado ciò che fai cogliendone i benefici

Se non hai nessun’altra competenza oltre a quella che impieghi nel lavoro odierno, è ora che fai i conti con te stesso, metti il cuore in pace e cerchi di cogliere il bello di ciò che fai oggi. Forse ti aiuterà ricordarti le ragioni per le quali lavori li. Forse lo fai per i tuoi figli e per il mutuo della casa. Questo potrebbe aiutarti a silenziare la vittima interiore che si lamenta continuamente, consapevolizzando l’utilità di ciò che fai e le future ricompense o ciò che lascerai ai tuoi figli.

Matura nuove competenze

Alternativamente puoi sviluppare nuove qualità, nuove competenze e cominciare a traslare, parte del tuo fare, in qualcos’altro, che possibilmente ti riempia il cuore di gioia mentre lo fai e magari sia utile per qualcuno.
Per farlo dovrai riflettere su ciò che sei capace di fare, ciò che ti piace e ciò che serve, di modo da sviluppare una professionalità che ti permetta di lavorare serenamente all’interno del tuo elemento.

Per cosa ti motivi inutilmente

La motivazione fa leva sui desideri superficiali del tuo ego, che generalmente pochi sanno gestire.

  • Ti motivi a fare più soldi per avere l’auto nuova, la tv o l’appartamento in centro.
  • Ti motivi ad andare in palestra per apparire più bella davanti alle amiche.
  • Ti motivi ad uscire con persone che non ti interessano, per non essere giudicato…
  • Ti motivi a studiare per ottenere bei voti…
  • E cosi via..

La motivazione ti serve quando ciò che vuoi raggiungere non ha un vero senso per te.

La soluzione?

Scopri ciò che ha senso per te.
Cosa è più importante nella tua vita?
Perché?
di cosa hai bisogno?
Cosa credi di poter ottenere nella vita?
e soprattutto… cosa ti serve?

Allora potrai sviluppare qualcosa di più sano e duraturo della motivazione. La motivazione lasciala ai ragazzini che rincorrono il successo e la fama.

Sviluppa disciplina

Questa è la qualità ad un’ottava più alta rispetto alla motivazione.
Un individuo disciplinato non si sforza di fare, poiché sa, in cuor suo, ciò che gli serve ed agisce di conseguenza, con immensa leggerezza. Sebbene possa esserci della fatica, questa è metabolizzata serenamente, come sana crescita.

la motivazione non serve
  • La disciplina è la qualità dell’uomo di cuore, che ogni giorno arricchisce la propria consapevolezza agendo autenticamente in ciò che è più in accordo con se stesso.
  • La disciplina dell’individuo che si prende cura del proprio corpo.
  • La disciplina del genitore che è responsabile dei suoi figli.
  • La disciplina di chi non esagera nel cibo perché sa quanto gli serve.
  • La disciplina di chi coltiva la propria passione fino a trasformarla in professione.
  • La disciplina di chi lavora su se stesso per far emergere il vero Sé ed espandere le proprie percezioni.

La motivazione è momentanea

La motivazione è superficiale e momentanea. Un giorno sei motivato a fare questo e un altro giorno a fare quello. Lavorare di sola mente non ti porterà da nessuna parte.

E anche se ti ci porterà, non ti farà sentire come vorresti. Passerai da obiettivo a obiettivo senza sentirti vivo in nessuno dei risultati che otterrai.

La disciplina è animica

La disciplina invece emergerà direttamente dal tuo Sé man mano che scoprirai chi sei.
Se vuoi cominciare a lavorare su te stesso in questo senso, ti raccomandiamo Action, il corso formativo di Expanda per scoprire chi sei e quello che vuoi veramente dalla vita.

Per saperne di più entra nella Community compilando il form alla fine di questa pagina.

Io ti do appuntamento alla prossima e ti ricordo di iscriverti al canale e di accendere le notifiche per non perderti i prossimi video.

Buona giornata!

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.