Come creare la propria realtà con la legge di attrazione

Ultima modifica: 2017-05-12 14:10 - Autore: Devid

Hai creato la tua realtà oggi con la legge di attrazione?

Probabilmente no e lo sai perchè?

Perchè ancora non ci credi, ancora non hai realizzato dentro di te il fatto che tu veramente stia creando la tua realtà giornaliera.

Allora, in questo articolo vorrei indagare un pò di più questa relazione tra cervello, mente e coscienza, per cercare di capire come creiamo la nostra realtà per dare una svolta alla nostra vita.

Internet è ormai pieno di ottime informazioni. Informazioni sulle scoperte scientifiche, gli avanzamenti della fisica quantistica, della biotecnologia, della chimica ecc..

Tutto sembrerebbe puntare alla conclusione per la quale siamo noi a creare la nostra realtà.

Questo vuol dire che oggi abbiamo il potere di influenzare la nostra realtà futura.

Ma allora, com’è che la nostra vita è sempre uguale, non cambia mai in meglio e continuiamo a sentirci preda di quello che ci succede senza poterne avere il controllo.

Per rispondere a questa domanda dobbiamo prima di tutto capire come funzioniamo.

Partiamo cercando di capire la differenza tra mente e cervello.

Ma cos’è il cervello?

legge di attrazioneIl cervello è un organo composto da oltre 100 miliardi di cellule chiamate neuroni.

Ogni neurone è composto da un corpo cellulare e da lunghi prolungamenti chiamati dentriti. Ogni neurone si connette ad altri neuroni attraverso le sinapsi, che servono per lo scambio di informazioni tra i vari neuroni.

Per fare un esempio. Quando un bambino impara a camminare, un gruppo di neuroni sta imparando a comunicare. Man mano che il bambino pratica, questi neuroni creano una connessione sempre più stabile fino a creare una rete di neuroni che diventano poi responsabili dell’atto di camminare.

Cosi dopo aver appreso e praticato abbastanza, il bambino dovrà semplicemente pensare di voler camminare ed il proprio cervello avrà quel programma già impostato grazie a questa rete di neuroni.

Cosi vale per qualunque cosa, dall’imparare a guidare o giocare ad un videogioco.

Ovviamente, nei primi anni di vita, Credenze, valori, punti di vista, abitudini vengono creati come causa delle influenze del mondo esterno.

Queste, insieme alle nostre personali esperienze e conoscenze creano quello che oggi è il tuo cervello.

Devi sapere che ogni volta che pensiamo creiamo delle reazioni chimiche all’interno del nostro cervello. Per ogni pensiero positivo creiamo una serie di reazioni chimiche di un certo tipo. Per ogni pensiero negativo creiamo altre reazione diverse.

Ogni reazione chimica ci fa sentire in un determinato modo.

Quindi, se abbiamo una serie di pensieri di insicurezza, staremo creando nuove connessioni neurali e finiremo per sentirci insicuri. Se invece penseremo spesso di essere di essere ricchi, finiremo per fare soldi.

Col passare del tempo, questa diventa un’abitudine.

Ogni pensiero crea un’emozione ed ogni emozione causa la solita serie di pensieri e rimaniamo in questo loop di pensieri ed emozioni che è poi il dramma dell’essere umano. La grande identificazione.

Ogni essere umano che vive in questo modo, vale a dire la maggior parte di noi, vive, in relazione al proprio corpo.

La mente non è al comando del corpo, ma bensi è il corpo che comanda le reazioni mentali.

Quindi, qualunque sia la vita in cui ti trovi adesso, è il risultato della tua mente che altro non è che il cervello in azione, l’attività dei neuroni.

Quindi, per cambiare la nostra realtà esterna, i risultati che otteniamo nella nostra vita, diviene chiaro quanto sia importante cambiare queste connessioni nel nostro cervello.

Ma se il cervello è lo strumento, l’organo e la mente è l’attività del cervello…

Quale parte di noi può migliorare il cervello?

La risposta è: la coscienza o sè superiore come lo abbiamo chiamato in altri legge di attrazionevideo.

La coscienza è l’unica risposta possibile. La coscienza non è il cervello, non è la mente ne il corpo.

La coscienza è ciò che manipola il cervello per cambiare la mente.

La coscienza è la responsabile della vita nell’universo. E’ ciò che tiene insieme tutto ciò che esiste.

La coscienza è ciò che fa battere il tuo cuore e gli fa pompare all’incirca 6 litri di sangue al minuto in una rete di vene arterie e capillari lunga 2 volte e mezzo la terra.

Sei tu a comandarlo o c’è un’intelligenza più grande di noi che ci regala ogni giorno la vita?

E’ la stessa intelligenza che sta digerendo il cibo che hai mangiato oggi e lo sta scomponendo in carboidrati, proteine e grassi per la rigenerazione delle tue cellule.

La coscienza è la stessa che produce dai 50 ai 100 miliardi di cellule ogni giorno. Questo vuol dire 10 milioni di nuove cellule al secondo.

E ogni cellula passa attraverso 100 mila reazioni chimiche al secondo.

La stessa intelligenza è quella che organizza 3,2 miliardi di acidi nucleici che compongono il DNA di ogni nostra cellula. Pensa che lo sviluppo di 1 sola sequenza di DNa di una sola cellula è lungo quasi 2 metri. Questo vuol dire che abbiamo abbastanza DNA per coprire la distanza dalla terra al sole 150 volte.

Ci hai mai pensato?

Siamo d’accordo, quindi che io te e chiunque altro non riuscirebbe mai a mantenere queste parti di sè in funzione.

La coscienza si prende cura di noi ogni secondo automaticamente, senza che noi ce ne preoccupiamo.

legge di attrazione

Quindi, se vogliamo schematizzare il processo di cambiamento potrebbe essere più o meno cosi:

Prima di tutto bisogna disimparare. Dobbiamo osservare la nostra mente, diventare consapevoli ed eliminare le vecchie abitudini, le vecchie credenze che non ci sono state di aiuto sinora, per poi imparare nuove abitudini che ci diano i risultati che vogliamo, come puoi leggere nell’articolo sulle routine mattutine di successo.

Questo crea un cambiamento fisico all’interno del nostro cervello. La rete di neuroni si struttura in una maniera diversa, per creare una mente diversa, con un potenziale maggiore, che agirà in modo diverso portando risultati migliori.

Come ho già detto bisogna osservare la nostra mente ed il nostro corpo per capire se stessi, portando alla luce le limitazioni del nostro cervello.

Ma non è tutto!

Man mano che ci si conosce, come è possibile influenzare il proprio cervello, cambiare abitudini e punti di vista ?

I 2 modi di attivare la legge di attrazione

Ci sono 2 soli modi per il nostro cervello di creare nuove connessioni, generando quindi una nuova mente.

  1. Conoscenza: più informazioni assimiliamo e più il nostro cervello può creare nuove connessioni, aumentando le capacità di processare anche quelle già esistenti.
  2. Esperienza: l’altro modo è quello di fare esperienza di cose nuove. Ogni volta che facciamo una esperienza, stiamo mandando nuove informazioni al cervello che provengono da tutti e 5 i sensi. Siamo attenti e concentrati perchè è un momento nuovo. Questo ci consente di sentirci in modi diversi, con emozioni nuove che non avevamo mai sentito.

La relazione tra coscienza, cervello e mente è chiara.

  • Se vogliamo creare la nostra realtà dobbiamo cambiare le nostre abitudini, lasciando andare le credenze del passato ed assimilando nuove conoscenze.
  • Cosi modifichiamo la struttura del nostro cervello, creando una nuova mente che ci permetterci di vedere il mondo in un modo diverso.
  • Con un potenziale maggiore, facciamo nuove esperienze che ci faranno assimilare nuove conoscenze.

Tutto questo si chiama evoluzione.

Ricorda inoltre che per poter ricablare il nostro cervello ci vuole tempo. Non puoi pretendere di pensare positivo, sederti ad osservare te stesso e visualizzare il te di domani per 15 minuti al giorno per 2 mesi e aspettarti che la tua realtà cambi. Ci va molto più tempo.

Leggi anche l’articolo sulla motivazione: come ritrovare la motivazione in 5 secondi. 

Ci sono quindi due modi di affrontare la vita…

Modalità sopravvivenza e modalità creazione

  1. Nella modalità creazione affrontiamo ogni giorno osservandoci e cercando di aumentare la nostra conoscenza, studiando, leggendo per comprendere i nostri comportamenti, per essere in grado di cambiarli e fare nuove esperienze per la realizzazione di sè stessi.
  2. Nella modalità sopravvivenza non facciamo altro che fare affidamento alle nostre emozioni, creando gli stessi pensieri. Questo circolo vizioso ci è ormai sconosciuto e finice per sembrare esterno a noi. Questo ci fa credere di essere in balia di un mondo esterno incontrollabile, che in realtà, è frutto della nostra inconsapevolezza.

Allora, che ne dici.. Da che parte vuoi stare?

Ora che sai come funziona il tuo cervello, la mente e la coscienza, come ti comporterai?

Ti alzerai ogni giorno, inconsapevole dei tuoi pensieri ed emozioni ripetendo la tua vita di ieri o aprirai un libro, guarderai un video, imparerai qualcosa di nuovo e lo applicherai ad una nuova esperienza e cambierai la tua vita?

Prenderai parte alla vita attivamente o rimarrai il prodotto della tua inconsapevolezza?

A te la scelta.

Ti consiglio di approfondire l’argomento con la lettura dei libri qua sotto. Assolutamente illuminanti.

Riprogramma il tuo cervello. Evolvi la tua vita. Video corso e intervista (Joe Dispenza)

Cambia l’abitudine di essere te stesso. La fisica quantistica nella vita quotidiana.

Inoltre, ti invito a visitare la pagina con i migliori libri di crescita personale (in continuo aggiornamento)

Un abbraccio

Devid

Entra nella community di Expanda

Scarica i contenuti gratuiti, accedi ai gruppi e rimani aggiornato sulle ultime novita'.