L’unica via per raggiungere veramente i propri obiettivi

raggiungere i propri obiettivi

In questo articolo parliamo dell’unica via per raggiungere i propri obiettivi: la pratica

Fai fatica ad ottenere i risultati che vorresti?
Non riesci a raggiungerei tuoi obiettivi?

Il motivo più comune per tutti noi è sempre lo stesso. Non ti stai sforzando abbastanza.

La pratica, la perseveranza e la pazienza nell’allenarsi a fare qualcosa, qualsiasi cosa, sono le qualità necessarie perchè tu possa raggiungere i tuoi obiettivi.

Che sia per:

  • la creazione di un business
  • nella carriera da dipendente
  • nel parlare in pubblico
  • nel conoscere nuovi amici
  • nel trovare un ragazza
  • nel fare l’amore
    nella salute, nell’aspetto fisico
  • o dal suonare una chitarra all’imparare a scrivere codice al computer
  • nell’arte
  • nella propria crescita personale
  • e soprattutto nella propria crescita spirituale e nella ricerca della felicità.

Posso garantirti che se non stai raggiungendo gli obiettivi che ti eri posto è perchè non ti stai allenando abbastanza, non ti stai sforzando abbastanza.

Ma cosa vuol dire allenarsi?

Allenarsi vuol dire dedicare un certo tempo ogni giorno, può essere un’ora o 5 o 10 ore per praticare una determinata cosa con l’obiettivo di diventarne sempre più esperti e capaci.

Può voler dire dedicare 2 ore alla sera per allenarsi alla chitarra, focalizzandosi sui diversi aspetti del suonare la chitarra

Oppure potrebbe voler dire allenarsi a meditare, dedicando ogni mattina 30 minuti alla pratica della meditazione.

Allenarsi vuol dire fare pratica e non solo rimanere nella teoria. Seppur sia importante, lo è ancora di più la pratica e l’esperienza che ne risulta.

Allenarsi per raggiungere i propri obiettivi

Allenarsi non vuol dire partecipare ad un seminario, leggere un libro o guardare raggiungere i propri obiettiviun video. Allenarsi non vuol dire parlare di un progetto o pianificare l’attività sportiva.

Allenarsi vuol dire fare!

Allenarsi non vuol dire fare qualcosa di abitudinario come farebbe un operaio in fabbrica. Li non stai facendo nessuna nuova esperienza, non stai imparando niente.

Mentre, se stai partendo con un progetto e lavori giorno e notte per risolvere problemi, imparare nuove abilità di gestione aziendale o per migliorare gli incassi, ti stai allendando a qualcosa di nuovo e non abitudinario che sicuramente darà i suoi frutti.

Capisco che tutto questo può essere ovvio, ma non lo è.

Nella società in cui viviamo ci siamo abituati a ripetere come delle macchine, quello che ci viene detto di fare. siamo diventati una stirpe di esseri abitudinari e poco creativi.

Questo fa si che l’atto di automotivarsi sia difficile per ognuno di noi , perchè ci aspettiamo sempre un genitore, un capo, un professore, un dottore che ci dica cosa dobbiamo fare.

Qualè l’ultima volta che hai autonomamente imparato quaalcosa di nuovo, motivando te stesso?
Mesi? Anni? decadi? Capisci dov’è il problema?

raggiungere i propri obiettiviSia chiaro che automotivarsi non ti serve per sopravvivere.

Puoi benissimo aver finito la scuola, aver trovato un lavoro da dipendente all’interno di qualche industria o ufficio, lavorare le tue 8 ore, timbrare, tornare a casa, sdraiarti sul divano e guardare netflix o sky per il resto della giornata.

Sicuramente, come puoi immaginare, questa è una vita mediocre e miserabile, come d’altronde lo è il 90% della popolazione.

Automotivarsi e sforzarsi di allenarsi praticando una nuova abilità o lanciando un nuovo progetto imprenditoriale è una cosa difficile da fare.

E’ facile che dovrai continuare a lavorare al tuo solito lavoro per poi tornare a casa e lavorare duro la sera fino a tardi. Vorrà magari dire non uscire con gli amici il sabato sera o andare a sciare la domenica.

A volte sarà noioso e penserai di stare perdendo i piaceri della vita, quando nella realtà quelle sono solo inutili distrazioni che, se non ti è ancora chiaro, portano l’uomo all’addormentamento, all’ignoranza ed alla inconsapevolezza.

Allora cosa fare per automotivarsi?

Per prima cosa bisogna avere una visione di quello che si vuole fare. Devi porti raggiungere i propri obiettiviun obiettivo.

Comincia con qualcosa di facile, qualcosa che hai sempre voluto fare ma che non ti sei mai deciso di fare. Magari può essere suonare uno strumento, raggiungere il peso forma o imparare una nuova lingua.

Devi sapere dove vuoi arrivare e fissarti in testa bene quello che vuoi fare, senza dubbi, senza ripensamenti.

Poi devi passare alla pratica. Devi allocare del tempo ogni giorno per fare pratica.

Se vuoi diventare un decoratore d’interni professionista saprai che ogni sera, tornato da lavoro, anche se sei stanco, ti metterai in garage a pitturare, a fare pratica, a studiare i libri di pittura, didesign e via dicendo.

I mesi passeranno e tu diventerai più bravo, garantendoti in qualche anno la possibilità di aprire la tua ditta e fare quello che vuoi veramente.

Se vuoi diventare un imprenditore di successo, saprai che anche se arrivi dal reparto stampi della fiat, ogni sera dopo la doccia, ti siederai a leggere i grandi libri sugli investimenti, sul diritto, sul marketing e poi proverai a metterle in pratica lanciando un progetto, inventandoti un nuovo modo di coprire un bisogno nel tuo mercato di riferimento.

Proverai, ti allenerai, fallirai, ti rialzerai, vorrai mollare, terrai duro, ma alla fine, se dovrà accadere, troverai le forza per automotivarti ad andare fino alla fine, fino a raggiungere quel risultato che tanto volevi.

Questo non ti avrà solamente portato al raggiungimento del tuo obiettivo, ma avrà maturato in te un nuovo uomo, una persona sicura di sé , un individuo centrato e consapevole che la propria vita è e sarà sempre nelle proprie mani.

Libro consigliato: Come Sviluppare L’autodisciplina: Resistere Alle Tentazioni E Raggiungere Gli Obiettivi a Lungo Termine

Il video dell’articolo:

 

Iscriviti alla newsletter e scarica il questionario per conoscere te stesso.

Disattiva quando vuoi